«Riceverete cento volte tanto», il caffè spirituale di mons. Savino

[epvc_views]

CAFFÈ SPIRITUALE                            

 GIOVEDÌ 11 LUGLIO 2024

SAN BENEDETTO, ABATE, PATRONO D’EUROPA 

– FESTA

     ===☕️=== 

           —–•••—–

«Fu un uomo dalla vita venerabile, Benedetto di nome e per grazia;

abbandonata la casa e i beni del padre, desiderando piacere solo a Dio,

ricercò la comunione con lui». 

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO

Voi che mi avete seguito, riceverete cento volte tanto.
✠ Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 19, 27-29)

In quel tempo, Pietro disse a Gesù: «Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito; che cosa dunque ne avremo?».

E Gesù disse loro: «In verità io vi dico: voi che mi avete seguito, quando il Figlio dell’uomo sarà seduto sul trono della sua gloria, alla rigenerazione del mondo, siederete anche voi su dodici troni a giudicare le dodici tribù d’Israele. Chiunque avrà lasciato case, o fratelli, o sorelle, o padre, o madre, o figli, o campi per il mio nome, riceverà cento volte tanto e avrà in eredità la vita eterna».

Parola del Signore.

MEDITAZIONE 

Pio XII [papa dal 1939 al 1958],
Lettera enciclica Fulgens radiatur, 21/3/1947 

San Benedetto stabilì la pace di Cristo in Europa invasa dai barbari

Mentre in un secolo barbaro e turbolento, la coltivazione dei campi, le arti meccaniche e nobili, gli studi delle scienze sacre e profane non godevano alcuna stima, ma erano da tutti deplorevolmente trascurati, nei monasteri benedettini andò crescendo una schiera quasi innumerevole di agricoltori, di artigiani e di uomini dotti che si sforzò secondo le sue possibilità non solo di conservare incolumi i prodotti della antica sapienza, ma richiamò anche alla pace, all’unione, a un’operosa attività popoli vecchi e giovani, spesso tra di sé belligeranti; e li ricondusse felicemente dalla barbarie, che stava rinascendo, dalle devastazioni e dalle rapine a costumi di umana e cristiana mitezza… 

Ma ciò non è tutto: nell’Istituzione della vita benedettina è ordinato in primo luogo che ognuno, mentre con le mani o con la mente lavora, miri e tenda soprattutto a sollevarsi continuamente verso Cristo e ad infiammarsi del suo perfettissimo amore. Non possono infatti i beni di questo mondo, anche tutti insieme, saziare l’anima dell’uomo, che Dio ha creato per il suo conseguimento… Per questo è anzitutto indispensabile che «nulla venga preposto all’amore di Cristo»; «che nulla si tenga più caro che Cristo»; «che nulla assolutamente sia anteposto a Cristo, che ci conduce alla vita eterna». 

A questa ardente carità verso il divin Redentore deve rispondere l’amore verso i prossimi, che dobbiamo abbracciare tutti come fratelli e con ogni mezzo aiutare. Mentre gli odi e le rivalità sollevano e spingono gli uomini gli uni contro gli altri; mentre rapine, stragi, infinite disgrazie e miserie provengono da quel torbido sconvolgimento di popoli e di eventi, Benedetto raccomanda ai suoi seguaci queste santissime leggi: «Si dimostri ogni cura e sollecitudine specialmente nell’ospitalità dei poveri e dei pellegrini, perché in essi maggiormente Cristo viene accolto». «Tutti gli ospiti che arrivano siano accolti come Cristo, poiché egli un giorno dirà: Sono stato ospite e mi avete ricevuto». (Mt 25,35) «Prima di tutto e sopra tutto si deve avere cura dei malati, affinché così si serva ad essi, come si servirebbe allo stesso Cristo, poiché egli ha detto: sono stato infermo e mi avete visitato» (vs 36).

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE 

O Dio, che hai costituito il santo abate Benedetto

maestro insigne di coloro che dedicano la vita

alla scuola del servizio divino,

concedi a noi di nulla anteporre al tuo amore,

per correre con cuore libero e ardente

nella via dei tuoi precetti.

Per il nostro Signore Gesù Cristo.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

             ******

«Beati i poveri in spirito,

perché di essi è il regno dei cieli». (Mt 5, 3)

In Cristo Gesù, Figlio di Dio, vero Dio e vero Uomo, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, il Risorto per la nostra salvezza, sia benedetta questa giornata.+ don Francesco

News dal Network

Promo