Dissesti murari e tecniche di restauro: domani a Trani ingegneri e architetti a confronto

[epvc_views]

 Comprendere i dissesti e le fatiscenze murarie anche in assenza di sisma, approfondendo i metodi di indagine e le tecniche di consolidamento e di restauro. Di questo si parlerà domani, lunedì 1 luglio, dalle 14.30 alle 19.30 allo Sporting Club di Trani (via A. Piazzolla 2) durante il convegno dal titolo “Comportamento delle strutture in muratura in assenza di sisma e dopo il sisma”.

La giornata di lavori, organizzata dall’Ordine degli ingegneri della Provincia di Barletta-Andria-Trani e dall’Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori BAT, vedrà la partecipazione di Massimo Mariani, ingegnere e architetto riconosciuto tra i maggiori esperti del settore della sismica e del consolidamento e restauro degli edifici in Italia e all’estero. Autore di importanti ricerche nel settore pubblicate in ambito nazionale e internazionale, è stato docente di “Geotecnica e Geologia Applicata alle Opere di Ingegneria” all”Università degli Studi di Perugia, presidente dell’Ordine degli ingegneri della Provincia di Perugia e consigliere nel Consiglio nazionale degli ingegneri d’Italia. Insegna nei Master di Il livello sul Consolidamento e Restauro degli edifici dissestati presso il Dipartimento di Architettura dell”Università di Ferrara e presso il Servizio Tecnico Nazionale della Protezione Civile per il Sisma. Il convegno, moderato da Riccardo Virgilio, referente della Commissione Strutture dell’Ordine degli ingegneri della Bat, inizierà alle 14.50 con i saluti istituzionali di Antonella Cascella, presidente dell’Ordine degli ingegneri della Provincia di Barletta-Andria-Trani, e di Andrea Roselli, presidente dell’Ordine degli architetti BAT e dalle 15 vedrà lo speech di Mariani.

News dal Network

Promo