“Strumenti per la facilitazione e gestione del gruppo”: ad Andria la quarta tappa del workshop

[epvc_views]

Quanto il raggiungimento di un obiettivo comune è condizionato dall’armonia del gruppo di lavoro chiamato a perseguirlo? Le logiche alla base di una mirata composizione della squadra di lavoro possono prescindere da una comune attitudine alla collaborazione?

    E’ da queste domande che parte “Strumenti per la facilitazione e la gestione del gruppo”, il ciclo di incontri che il Centro di Servizio al Volontariato San Nicola OdV propone alle associazioni del territorio e ai suoi volontari. Il workshop – che si sta svolgendo in forma itinerante in otto Comuni tra Bari e Bat – farà tappa sabato 22 e domenica 23 giugno ad Andria.

Insieme alla formatrice esperta Mariagiovanna Italia, associazioni e volontari impareranno ad analizzare e gestire le dinamiche di gruppo, conoscere e affrontare i bisogni e le aspettative di ciascun componente, rafforzare la squadra attraverso la valorizzazione delle singole peculiarità armonizzate e incanalate verso un obiettivo che sia di tutti. Obiettivo finale, migliorare la qualità degli ambienti del Volontariato e del benessere organizzativo delle comunità associative per rendere sempre più impattanti ed efficaci le attività che il Terzo Settore svolge sul territorio.

Il workshop, che per questa quarta tappa si terrà nella sala formazione del Comando dei Vigili Urbani di Andria in via Tiziano (ex Pretura), sarà articolato in 2 giornate (sabato e domenica dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.30) e si dividerà in 4 sessioni di lavoro tematiche così distribuite:

Sessione I: attività di team building per fornire stimoli per la riflessione su di sé e sulle dinamiche di gruppo vissute nelle associazioni e per apprendere a rafforzare il gruppo e a raccogliere e analizzare i bisogni e le aspettative;

Sessione II: tecniche di facilitazione per attivare, gestire e coordinare un gruppo in maniera orizzontale e partecipata, prendere le decisioni in gruppo, gestire la leadership e attivare “leadership distribuite”;

Sessione III: tecniche e strumenti per costruire una comunicazione efficace e gestire le dinamiche relazionali;

Sessione IV: strumenti per facilitare le riunioni, prendersi cura del gruppo e innescare processi di restituzione, valutazione e riprogettazione.

A ciascun gruppo che partecipa al singolo workshop sarà affidato il compito di tenere un diario multimediale collettivo da analizzare durante l’incontro residenziale finale, momento conclusivo di sintesi e restituzione: la condivisione dei diari sarà il punto di partenza per individuare punti di forza e criticità dell’applicazione di quanto appreso, valutare il percorso e scambiare buone prassi.

News dal Network

Promo