Pronto Intervento Minori, siglato l’accordo tra il Comune di Bisceglie e la Procura per i minorenni presso il Tribunale di Bari

[epvc_views]

Il Comune di Bisceglie e la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bari hanno siglato un accordo di collaborazione istituzionale finalizzato alla creazione di un’Unità di Pronto Intervento Minori (PIM), per prevenire situazioni di pregiudizio o penalmente rilevanti riguardanti soggetti di minore età.

L’accordo è stato sottoscritto dal Sindaco Angelantonio Angarano e dal Procuratore Ferruccio De Salvatore, alla presenza di Roberta Rigante, assessore alle politiche sociali, Andrea Foti, dirigente Ripartizione Servizi Sociali ed Educativi, Michele Dell’Olio, dirigente della Ripartizione Polizia Locale, Elisabetta Mastrototaro, consigliere comunale e presidente della commissione inclusione e protezione sociale, e Luigi Cosmai, consigliere comunale e presidente consiliare speciale per la sicurezza urbana.

L’obiettivo del protocollo è consolidare la tutela dei minori residenti o rintracciati nell’ambito di Bisceglie, attraverso la costituzione di un’Unità operativa coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bari. Questa unità sarà incaricata di condurre indagini di polizia giudiziaria e civili sul territorio comunale, relative a fenomeni di abuso-maltrattamento, devianza, evasione dall’obbligo scolastico, che richiedono verifiche e interventi urgenti.

Il Comune di Bisceglie si impegna a mettere a disposizione uno o più agenti della Polizia Locale e assistenti sociali del Servizio Sociale Professionale che faranno parte dell’Unità Operativa PIM. Questo personale sarà incaricato di svolgere attività di polizia giudiziaria e civile, interfacciandosi con i servizi del territorio e garantendo la riservatezza delle informazioni acquisite.

“Siamo soddisfatti della sottoscrizione di questo protocollo, che rappresenta un importante passo avanti nella tutela dei nostri giovani cittadini”, hanno dichiarato il Sindaco, Angelantonio Angarano, e l’Assessore alle Politiche Sociali, Roberta Rigante. “L’iniziativa testimonia il valore della collaborazione istituzionale e il nostro impegno costante nel garantire un ambiente sicuro e protetto per tutti i minori del territorio”.

Questo accordo, che sarà presentato in un incontro pubblico dopo la costituzione dell’Unità di Pronto Intervento, rappresenta un passo importante nella promozione del benessere e della sicurezza dei minori, confermando l’impegno del Comune di Bisceglie e della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bari di Bari nella tutela dei diritti dei più giovani.

News dal Network

Promo