Trani: Confiscata in un negozio partita di giocattoli non a norma

[epvc_views]

In un’operazione di controllo mirata alla tutela dei consumatori, le autorità locali hanno sequestrato una partita di giocattoli non a norma in un negozio della città. L’intervento è stato eseguito dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, in collaborazione con la Polizia Municipale di Trani.

I giocattoli confiscati non rispettavano le normative europee in materia di sicurezza dei giocattoli (Direttiva 2009/48/CE). Le principali irregolarità rilevate includevano:

– Mancanza del marchio CE: Il marchio CE certifica che il prodotto è conforme ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalle direttive europee. L’assenza di questo marchio indica che i giocattoli non sono stati sottoposti ai necessari controlli di sicurezza.

– Etichettatura insufficiente: Molti dei giocattoli mancavano di informazioni essenziali, come l’indicazione dell’età consigliata, le istruzioni per l’uso in sicurezza e l’indirizzo del produttore o importatore.

La sicurezza dei giocattoli è una priorità fondamentale per la tutela della salute dei bambini. I prodotti non conformi possono causare gravi incidenti, tra cui soffocamento, avvelenamento e lesioni fisiche. Le normative europee stabiliscono standard rigorosi per garantire che i giocattoli siano sicuri per l’uso da parte dei bambini.

Il titolare del negozio dove è avvenuto il sequestro rischia pesanti sanzioni amministrative. Le autorità stanno conducendo ulteriori indagini per risalire alla filiera di distribuzione dei giocattoli non a norma, al fine di prevenire ulteriori violazioni e proteggere i consumatori.

Le autorità continueranno a monitorare il mercato per garantire il rispetto delle normative e la sicurezza dei prodotti destinati ai bambini. Questo intervento dimostra l’importanza della vigilanza e della collaborazione tra le diverse agenzie di controllo per proteggere la salute pubblica e garantire un ambiente sicuro per i più piccoli.

News dal Network

Promo