Festival della Disperazione

[epvc_views]

 Sabato 15 giugno continuano gli appuntamenti della Kermesse – Continua con successo al Seminario Vescovile l’VIII edizione del Festival della Disperazione: al centro della giornata di domani, sabato 15 giugno, temi caldi come i femminismi a le relazioni, il dolore come condizione umana universale e le possibilità per il futuro dei giovani. Ancora una volta, con il consueto tono ironico e dissacrante della manifestazione, l’attualità sarà al centro.

Sul palco la scrittrice Chiara Tagliaferri, la psicanalista Laura Pigozzi, la voce di Radio3 Scienza Roberta Fulci e gli attori e autori Niccolò Fettarappa e Lorenzo Guerrieri. Sarà proiettato anche l’atteso match di Uefa Euro 2024 tra Italia e Albania. L’appuntamento è organizzato dal Circolo dei Lettori di Andria con la direzione artistica di Gigi Brandonisio, e andrà avanti fino a domenica. 

Gli incontri in programma

Si sente sempre più spesso nel dibattito pubblico parlare di femminismi e patriarcato, ma è possibile farsi promotrici di un cambiamento culturale che abbia davvero dei risvolti pratici per il  nostro Paese? Chiara Tagliaferri ci aiuterà a rispondere a questa e ad altre domande complesse in un importante incontro di apertura che sarà anche un ricordo della scrittrice Michela Murgia (ore 17.00). 

Sarà poi la volta della psicoanalista e psicologa clinica Laura Pigozzi, che  ci condurrà in un viaggio attraverso l’intricato mondo delle relazioni amorose oggi, facendoci riflettere anche sulle dinamiche tossiche che a volte possono caratterizzarle (ore 18.00). 

La redattrice di Radio 3 Scienza Roberta Fulci ci racconterà, invece, il dolore da un punto di vista scientifico e antropologico, aiutandoci a capire quanto la nostra idea di una sensazione così complessa e universale possa, in realtà, cambiare molto in base all’esperienza, l’ambiente e la cultura (ore 18.00). 

Gli autori e attori Niccolò Fettarappa e Lorenzo Guerrieri saliranno sul palco alle 19.15 con la loro Apocalisse Tascabile: lo spettacolo pluripremiato che esprime la disperazione di una generazione di giovani esclusa e senza prospettive, senza però rinunciare alla possibilità di una speranza finale. 

Infine, alle ore 21, il Seminario Vescovile accoglierà tutti i tifosi che non vogliono perdere il match di Uefa Euro 2024 Italia- Albania.

News dal Network

Promo