Ad Andria: successo per l’iniziativa dedicata ai cani

76 Visite

Una Festa della Repubblica da ricordare, negativamente, quella celebrata al Monumento ai caduti della città di Andria, consumatasi tra le proteste dei cittadini residenti in via Scipione che sollecitano un Provvedimento di Precauzione e Cautela da parte della sindaca della città federiciana. Neppure la presenza dell’elegantissima ed affascinante neo Prefetta di Barletta Andria Trani e la presenza di un paio di sindaci provenienti, non se ne conosce il motivo, dalle città vicine, sono riusciti ad attirare la curiosità degli andriesi che hanno completamente disertato la manifestazione pubblica. Assenti persino la maggior parte di consiglieri comunali ed assessori. Uno sfacelo che, per fortuna, è stato compensato dalla straordinaria Manifestazione di sensibilizzazione alle adozioni di animali randagi organizzata dal Forum Animalista Andria; il sodalizio fondato due anni fa dall’Attivista Sociale Savino Montaruli che nel corso della manifestazione che ha visto anche molti momenti di spettacolo ed una sfilata a sei zampe con tanto di premiazione dei primi tre classificati, ha elencato le infinite attività di soccorso espletate dal F.A.A. a supporto della Asl e del Comando di Polizia Locale coadiuvati nelle loro attività dai volontari del Forum Animalista. Un evento, quello del F.A.A. in viale Crispi domenica 2 giugno, che ha fatto una straordinaria ed eccezionale presenza di cittadini, bambini, amministratori pubblici, assessori e del Presidente del Consiglio comunale Giovanni Vurchio il quale, insieme all’Assessore all’Ambiente avv. Savino Losappio, ha elogiato l’iniziativa del Forum esprimendo parole di ringraziamento per l’opera gratuita e volontaristica al servizio della città di Andria. Un’opera che si traduce altresì in un risparmio economico enorme per le casse comunale prosciugate da sprechi e spese di propaganda. Un ulteriore momento di difficoltà per un’Amministrazione comunale che ora deve prendere atto di quest’altra débâcle e non continuare a far finta di nulla di fronte a divisioni interne e difficoltà di governo della città sofferente. Alla fine i cittadini hanno dato un segnale di grande maturità: “domenica 2 giugno hanno preferito i cani”.

News dal Network

Promo