Strisce blu a Bisceglie, fumata nera all’incontro con gli ex dipendenti. L’azienda: dobbiamo riaggiornarci

53 Visite

Si è concluso con un “nulla di fatto” l’incontro tra l’azienda affidataria del servizio di sosta a pagamento nel comune di Bisceglie e i referenti della Filcams Cgil Bat che rappresentano i lavoratori storicamente impiegati nel servizio.

Lo rende noto un comunicato diffuso dalla stessa organizzazione sindacale.

«L’incontro – si legge nella nota – era stato chiesto, inizialmente senza esito dal sindacato per comprendere quando l’azienda sarebbe subentrata nella gestione dell’appalto e quali le decisioni prese per garantire futuro occupazionale per gli addetti, in primis capendo la tipologia del contratto da applicare, quante ore e a quali condizioni».

«Sottoporre l’applicazione di un contratto (S.A.F.I.) non applicabile per il settore e ad oggi tra l’altro disdettato dall’unica sigla sindacale, che tempo fa l’aveva sottoscritto (come già comunicato dalla O.S., con una delle missive precedenti inviate all’Ente), non ha trovato inevitabilmente, la disponibilità dell’accoglimento da parte della nostra organizzazione sindacale», spiega Mimmo Spera, della Filcams Cgil Bat.

«L’azienda che ha l’impegno formale (così come dichiarato in fase di gara), per il reintegro del personale storicamente impiegato nel servizio, proverà un’interlocuzione con l’Ente, per rappresentare le difficoltà emerse nell’ incontro e capire quali potrebbero essere le eventuali e possibili soluzioni», fanno sapere dalla Filcams restando in attesa di un nuovo incontro con l’azienda.

«In riferimento alla nota stampa della Filcams Cgil apparsa su alcune testate giornalistiche – afferma il Presidente della Gestopark, Massimo Garrone – in merito all’incontro tenutosi giovedì scorso devo fare delle opportune precisazioni. L’incontro – a mio modo di vedere – non mi sembra sia stato improduttivo, tutt’altro. Si è discusso delle problematiche inerenti il contratto, del personale da riassumere (ausiliari del traffico) e dell’avvio del servizio. Ognuno di noi ha preso degli impegni da portare avanti e all’unanimità si è stabilito di fare fronte comune assieme all’ente per trovare la soluzione ai rilievi emersi. Ci eravamo ripromessi di aggiornarci a stretto giro, in base ai compiti stabiliti, per trovare assieme all’ente, finora sempre disponile, le giuste soluzioni alle problematiche emerse.
Per quanto attiene il riavvio del servizio siamo in fase di ripristino di tutti gli aspetti tecnologici (software, parchimetri, segnaletica, etc.) e amministrativi per una corretta ripresa della sosta a pagamento. Il passaggio da un’azienda ad un’altra ha bisogno inevitabilmente di tempi tecnici che stiamo cercando di abbreviare il più possibile. Dopo alcuni interventi tecnici programmati ad inizio settimana prossima – conclude il Presidente della Gestopark- saremo in grado di poter dare la data di riavvio del servizio, che presumibilmente dovrebbe avvenire a inizio di giugno».

News dal Network

Promo