A Trani la mostra fotografica “Queer è Ora”

175 Visite

 Il 17 maggio, Giornata contro l’Omobilesbotransfobia (“International Day against Homophobia, Biphobia, Intersexism and Transphobia”), si celebra in tutto il mondo la data in cui l’OMS ha rimosso l’omosessualità dalla lista delle malattie mentali e da quel giorno è stata definita come una “variante naturale del comportamento umano”.

Nonostante questo l’omosessualità resta ancora criminalizzata e punita con la pena di morte o con il carcere a vita in settantadue paesi; le persone omosessuali e trans continuano ad essere oggetto di crimini, violenze con discriminazioni nel lavoro e nei sistemi d’istruzione.

L’Associazione “Transparent”, in collaborazione con il circolo Arci di Trani “(H)astarci”, l’Arcigay BAT, le associazioni Indie Club e Prisma, con il contributo economico del comune di Trani, portano nella città di Trani “Queer è ora”, una mostra fotografica nata da una ricerca artistica e sociale che racconta le storie e i vissuti di quindici persone e gruppi appartenenti alla comunità LGBTQIA+ all’interno dei Centri Anti Discriminazioni di Genova, Foggia, Bari e Taranto.

La mostra sarà inaugurata alle 18.30 all’interno della Biblioteca comunale “Giovanni Bovio” presso la “Sala Ronchi”. Prevederà l’apertura con i saluti istituzionali del Sindaco della città di Trani, Amedeo Bottaro e del Consigliere Comunale, Luca Morollo e a seguito una discussione sul tema alla quale parteciperanno: Francesca Sorge, referente diritti civili circolo (H)astarci di Trani, Prof. Gianfranco Petruzzella, Arcigay Bat, Alessia Rollo, fotografa e artista visiva e Gaia Barletta, operaia culturale e attivista queer.

A termine dell’inaugurazione, la serata continuerà con un momento informale presso “Teca Bevuta Naturale” con dj set e live della band “Viaggi Andromeda”, durante il quale verrà promosso il sesso sicuro con la distribuzione gratuita di condom.

News dal Network

Promo