Puglia, Renzi: “quella di Conte è una questione umorale, non morale”

50 Visite

«Dopo episodi come le norme ad personam per l’albergo del suocero, non possiamo prendere lezioni di moralità da lui che con Calenda ha tenuto Emiliano in sella».

«Il caso Puglia è politico non giudiziario. In queste ore si è votata la sfiducia al governatore Michele Emiliano. Il Governatore di Ilva, Tap, Xylella, è stato salvato da Conte e da Calenda. Se i consiglieri del Movimento 5 stelle e di Azione avessero votato come Italia viva, visto che la matematica non è un’opinione, Emiliano non sarebbe più governatore. Questo è un fatto enorme: Conte e Calenda prendono le distanze a parole dal presidente pugliese, ma di fatto sono loro a tenerlo in sella». Così Matteo Renzi sul Messaggero.

Conte parla di allarme questione morale. Ha ragione? «Quella di Conte è una questione umorale. Nel senso che dipende da come si sveglia la mattina. Il leader dei Cinquestelle è talmente credibile che oggi, dopo aver passato settimane a tuonare contro Emiliano, ha deciso di salvarlo. E dopo episodi come le norme ad personam per l’albergo del suocero, non possiamo prendere lezioni di moralità da lui», risponde.

News dal Network

Promo