Viabilità per Montegrosso: la V commissione regionale ha deciso

62 Visite

 L’esito della riunione della V Commissione regionale del giorno 6 maggio 2024 è chiaro ed inconfutabile: “la rotatoria per lo svincolo di Montegrosso resta al suo posto”. Il confronto tra i tecnici ed i politici seduti allo stesso tavolo ha dato l’esito auspicato. D’accordo il Presidente dell’Ente Provincia l’avv. Bernardo Lodispoto.

Nella Sala 31 del Palazzo del Consiglio regionale, la mattina di lunedì 6 maggio 2024 c’era anche il Presidente di Unionecommercio-Unibat, il sindacalista ed attivista Savino Montaruli il quale, al termine della riunione ha dichiarato: “il Dirigente della Provincia ha rassicurato che nell’arco di qualche giorno sarà disponibile il cronoprogramma per la risoluzione della problematica relativa alla rotatoria per Montegrosso. Un risultato che coglie le indicazioni fornite dal consigliere Filippo Caracciolo e che, al momento, placa gli animi in quanto per lunedì prossimo, 13 maggio 2024, il Dirigente della provincia tornerà in V Commissione per portare a conoscenza delle parti il cronoprogramma quindi la progettualità che risolve una volta per tutte la delicatissima problematica. Martedì 7 maggio 2024, intanto, è prevista la riunione presso la Prefettura di Barletta Andria Trani.

A questo punto credo – prosegue Montaruli – che l’incontro convocato dal Prefetto Riflesso non debba che prendere atto di quanto deciso oggi in V Commissione e ratificare la decisione che la rotatoria non viene toccata e che nel contempo, come anche deciso a Bari, si procederà con la messa in sicurezza della viabilità interna al territorio che comunque resterebbe problematica in quanto a senso unico e comunque non idonea dal punto di vista della garanzia della sicurezza dei mezzi e delle persone; ulteriore motivo per il quale  la rotatoria resta lì dov’è” – ha concluso Montaruli.

In rete le dichiarazioni del consigliere Caracciolo a conferma di quanto comunicato ed emerso dalla seduta di Commissione.

News dal Network

Promo