Bollette: consumatori, troppi dubbi e scarse informazioni a utenti su addio mercato tutelato

47 Visite

«A due mesi dalla fine del mercato tutelato dell’energia elettrica, sono ancora troppi i dubbi che attanagliano gli utenti, tra questioni irrisolte circa il passaggio al Servizio a Tutele Graduali e informazioni del tutto carenti sia da parte di Arera che delle società energetiche». Lo affermano Consumerismo No Profit e Adiconsum Sardegna, associazioni dalle cui segnalazioni è nata l’audizione di Arera in Parlamento dello scorso 24 aprile. ”Ventotto milioni di utenti domestici hanno sulla carta il diritto di rientrare nella Maggior Tutela anche per cogliere l’opportunità di passare al Servizio Tutele Graduali, con tariffe molto più convenienti e condizioni contrattuali certe, e non lo sanno e nessuno glielo dice”, affermano le due associazioni.

«Diverse domande rimangono ancora senza risposta e stanno generando confusione tra gli utenti della luce”, secondo le associazioni. Domande che Consumerismo No Profit e Adiconsum Sardegna ”rivolgono ad Arera, Governo e Parlamento, unitamente all’appello – considerati i troppi dubbi sulla procedura per il rientro e la campagna informativa fortemente carente e inefficace – affinché sia prorogato di tre mesi il termine per la presentazione delle domande per il passaggio al servizio a tutele graduali».

News dal Network

Promo