25 aprile, Cpia Bat “Gino Strada” di Bisceglie: una festa di unità nazionale

75 Visite

 In prossimità della festa della Liberazione, il 23 aprile i docenti della Scuola serale per adulti Cpia Bat “Gino Strada” di Bisceglie hanno organizzato un’uscita didattica per mostrare i luoghi peculiari che avrebbero caratterizzato il corteo del 25 aprile. L’obiettivo è stato quello di rimarcare come la Festa della liberazione sia un momento di unità nazionale e di orgoglio per il patrimonio di lotta e di resistenza che caratterizza il popolo italiano, un tributo a tutti coloro che hanno sacrificato la propria vita per la libertà.

Oltre ad alunni italiani che non hanno, per i più svariati motivi, completato i propri studi fino all’adempimento dell’obbligo scolastico (scuola media tre anni in uno e biennio superiore due anni in uno), il CPIA offre percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana per stranieri, corsi di informatica di base e altri percorsi professionalizzanti che rispondono alle esigenze di una popolazione adulta. Molti corsisti, soprattutto stranieri, in questa occasione hanno avuto l’opportunità di visitare e comprendere meglio il valore di monumenti come quello dei Caduti, al Milite ignoto e la statua del partigiano biscegliese Vincenzo Calace, testimonianze della determinazione del popolo italiano a difendere e promuovere i valori fondamentali della democrazia.

L’uscita didattica è poi proseguita nel centro storico, in piazza S. Domenico, nella cattedrale romanica, nella cripta sottostante e nel museo diocesano adiacente, uno dei più vasti ed interessanti musei della Puglia che occupa l’intero Palazzo Vescovile.

Il CPIA BAT (presso la scuola Battisti-Ferraris via Pozzo Marrone n. 84) offre un ambiente dinamico e di arricchimento culturale confermandosi come un prezioso alleato nel promuovere la crescita e lo sviluppo personale e professionale degli adulti.

News dal Network

Promo