Sostanze nocive, la Commissione Europea definisce gli “usi essenziali”

65 Visite

La Commissione Europea ha adottato ha disposto le linee guida finalizzare a chiarire i cosiddetti “usi essenziali” delle sostanze chimiche considerate più nocive. 

Stando a quanto si apprende, l’obiettivo principale è quello di limitare l’utilizzo delle sostanze chimiche più pericolose ai casi in cui il loro impiego sia indispensabile per la società e al contempo di promuovere la produzione e l’utilizzo di alternative più sicure.

L’iniziativa europea si basa sul concetto di “uso essenziale”, ovvero quando queste sostanze sono coinvolte in lavori che interessano la salute e/o la sicurezza e/o contesti essenziali per il funzionamento della società, e se non esistono alternative accettabili, una data sostanza può essere usata, per detto scopo, per un periodo determinato. Le linee guida specifiche vanno nella direzione di una legislazione europea dedicata, mediante l’adozione di un concetto di uso essenziale.

L’aggiornamento dalla Commissione Europea assicura così all’industria e agli investitori prevedibilità nella fabbricazione di prodotti indispensabili alle transizioni verde e digitale, alla sanità e alla difesa della salute dei paesi membri. La comunicazione fa parte della strategia in materia di sostanze chimiche sostenibili, volta a migliorare la protezione della salute umana e dell’ambiente contro le sostanze chimiche più nocive e a compiere progressi verso un ambiente privo di sostanze tossiche.

News dal Network

Promo