Bomba al postamat di Trinitapoli, danni ingenti

67 Visite

È ancora da quantificare il bottino di un assalto al postamat avvenuto domenica sera a Trinitapoli, in via Isonzo. I danni sono ingenti.

La tecnica utilizzata è quella delle marmotta con l’inserimento di esplosivo inserito nell’erogatore di banconote. Il colpo è stato messo a segno poco intorno alle 22, quindi un’ora prima dell’interruzione del servizio disposto da Poste italiane per arginare i furti, ovvero dalle 23 alle 6.30 del mattino seguente. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno effettuato i rilievi.

Ad agire potrebbe essere stata la stessa banda, ben organizzata, che da tempo sta agendo sul territorio. Appena lo scorso 27 marzo a Trinitapoli era toccato allo sportello atm della banca Popolare di Milano.

Ancora prima, il 7 febbraio, a esplodere fu lo sportello di un altro ufficio postale, quello di Canosa di Puglia. In tutti i casi le modalità adoperate sono le stesse. (norbaonline)

News dal Network

Promo