A Canosa “la cultura che costruisce il futuro”: imprenditori incontrano gli studenti

83 Visite

La cultura è il catalizzatore della rigenerazione e dello sviluppo del territorio. Il suo compito nella società è quello di custodire storie e raccontare tradizioni lontane per promuovere nuove forme di incontro e convivenza per un futuro sempre più ampio e diversificato. I protagonisti assoluti del presente, nonché del futuro, sono le nuove giovani generazioni che rappresentano il grande bacino dei consumatori e produttori della cultura di domani. E proprio a loro è rivolto il convegno dal titolo “Ri-CostruiAmo il territorio”, in programma domani, lunedì 22 aprile, alle 10.30 nell’auditorium dell’istituto alberghiero “Luigi Einaudi” di Canosa di Puglia (via L. Settembrini, 160).

All’incontro, organizzato dall’associazione Cooking Solution, interverranno diversi attori del tessuto imprenditoriale e politico del territorio, oltre a operatori del settore turistico ed enogastronomico. Ognuno con le proprie esperienze, competenze e testimonianze promuoverà il territorio facendo rete e spiegando agli studenti del triennio dell’indirizzo alberghiero dell’istituto “Einaudi” come raggiungere importanti risultati, quali sono gli interventi che il territorio richiede e in che modo la scuola può trasmettere le basi per valorizzare un territorio ricco di risorse.

Ospite d’eccezione uno dei sindaci più amati d’Italia, Pierluigi Biondi, primo cittadino de L’Aquila, capitale italiana della cultura 2026.

Obiettivo dell’incontro, moderato dal giornalista gastronomo, Sandro Romano, è quello di finalizzare allo sviluppo della cultura e potenziare la sua diffusione tra i giovani.

La giornata si aprirà con i saluti del sindaco del Comune di Canosa di Puglia, Vito Malcangio, e del dirigente scolastico dell’istituto, Brigida Maria Caporale, e con l’introduzione di Saverio Dell’olio, docente referente dell’indirizzo alberghiero dell’istituto “Einaudi”, e di Giuseppe Frizzale vice presidente di Cooking Solution.

Il programma prevede l’intervento del presidente della Fondazione Archeologica Canosina, Sergio Fontana, del presidente General Fond AGCI Bat, Elisabetta Dell’Olio, il presidente della Proloco di Canosa di Puglia, Elia Marro, del delegato nazionale dell’Associazione professionale cuochi italiani, Corrado Amato, lo chef patron della Locanda Di Nunno, Antonio Di Nunno, Ruggiero Messina dell’Hotel d’Altavilla, e Luciano Pio Papagna della sala ricevimenti Lo Smeraldo.

News dal Network

Promo