Andria: feci e urine nel centro storico tra feci e urine, la segnalazione di “Io Ci Sono!”

202 Visite

 Dopo le numerose denunce pubbliche; dopo le reiterate, vane, richieste di interventi anche delle Forze dell’Ordine; dopo aver tentato in tutti in modi di porre un freno al dilagante stato di abbandono e di incuria che regna nel centro storico della città di Andria, i residenti sono davvero esausti e demoralizzati, costretti a convivere con un’indecenza mai vista negli anni ed oggi al di sopra di qualunque forma di sopportazione.
Anche in questo caso si sono rivolti all’Associazione di Impegno Civico “Io Ci Sono!”, il cui presidente, l’attivista sociale Savino Montaruli, da tempo raccoglie testimonianze drammatiche di una convivenza diventata impossibile. Interpellato è stato lo stesso Montaruli a dichiarare:

«accade praticamente tutti i giorni e, purtroppo, anche a tutte le ore: il centro storico della città federiciana aggredito e deturpato in continuazione. Episodi di quotidiano degrado aggravato dall’assenza di qualunque, minima azione d’intervento e dell’assenza totale di una Visione che dia speranza a quello che, un tempo, era il cuore pulsante e vivo della città di Andria. Ogni sera, a tutte le ore, fuochi d’artificio a due passi dalla casa del Vescovo; abbandono indiscriminato di rifiuti sparsi illegalmente, senza alcuna forma di deterrenza o di azione punitiva; un defecatoio con abbandono di feci ed urine in ogni vicolo, in ogni angolo; incuria e malaffare diffuso con i residenti esasperati ed umiliati. Le foto che quotidianamente i cittadini pubblicano sui Social sono inequivocabili e parlano da sé. Ogni sera è una tragedia. Il fatto di avere un’Amministrazione comunale debole ed inadeguata non deve dare facoltà ai balordi di pensare che ad Andria tutto si possa fare restando impuniti» – ha concluso amaramente l’attivista.

News dal Network

Promo