Alberi e verde comunale, gli ingegneri della Bat chiedono un tavolo di confronto

94 Visite

C’è un modo per salvare gli alberi adulti presenti nei nostri centri cittadini? C’è una via per salvaguardare la pubblica sicurezza e far convivere alberi con radici di superficie con i lavori di rifacimento del manto stradale? «Per rispondere alle esigenze delle nostre città – spiega la presidente dell’Ordine degli ingegneri della Bat, Antonella Cascella in tema di alberature e verde pubblico dovremmo confrontarci su esperienze e possibilità per valutare le soluzioni migliori che potrebbero da un lato preservare le chiome adulte e ampie e dall’altro porre attenzione diversa durante il rifacimento delle sedi stradali».

Trani è stata negli ultimi mesi al centro dell’attenzione mediatica per le cadute di alberi ad alto fusto e per gli abbattimenti eseguiti in seguito a questi episodi di tutte quelle piante ritenute pericolanti. Non meno polemiche sono state registrate a Barletta dopo gli abbattimenti di alcuni pini ed in seguito ai lavori di rifacimento di marciapiedi durante i quali gli alberi sono stati cementati alla base.

«Siamo disponibili ad un tavolo di confronto con gli assessorati deputati al tema dei nostri comuni mettendo a disposizione le nostre competenze in materia per confrontarle con quelle di agronomi e progettisti del verde» continua l’ingegnera Cascella. «Studiare e valutare le opportune tecniche e l’utilizzo dei materiali durante i lavori di rifacimento stradale lì dove ci sono problemi con le radici di superficie sono fondamentali per salvaguardare la sicurezza della viabilità, dei pedoni e per provare a preservare la presenza degli alberi stessi, garantendo ombra e temperature più fresche per le strade delle nostre città».

News dal Network

Promo