Legge a sostegno delle feste patronali. Se ne discute nella VI Commissione

47 Visite

Ritorna, nella VI Commissione della presidente Lucia Parchitelli la proposta di legge che mira a salvaguardare, valorizzare, promuovere e sostenere le feste patronali pugliesi.

Una iniziativa legislativa che ha avuto già un percorso importante di audizioni sulle quali la presidente Parchitelli ha inteso fare sintesi con i componenti della Commissione, il direttore del Dipartimento Patruno e l’assessore Lopane.

Questa iniziativa legislativa intende predisporre la programmazione degli interventi, allo scopo di promuovere la conoscenza delle feste patronali anche attraverso la dotazione di un apposito osservatorio nonché l’istituzione di un inventario e la diffusione di un calendario per una programmazione unitaria e di identità visiva.

Nel corso della discussione è emersa l’esigenza di inserire accanto alle feste patronali quelle dei compatroni nell’elenco di iniziative aventi i requisiti di iscrizione nell’inventario.  

«Il valore delle Feste Patronali – ha sottolineato la presidente Parchitelli – è indiscusso, sia a livello culturale che identitario per la nostra Regione. Un valore che investe la vita religiosa e quella civile di intere comunità, nella loro interezza. Il testo proposto intende salvaguardare, valorizzare, promuovere e sostenere le feste patronali pugliesi, in quanto espressione del patrimonio immateriale regionale, riconoscendone la funzione culturale, sociale, identitaria, di valorizzazione territoriale e di destagionalizzazione turistica».

 L’assessore Lopane ha sottolineato la necessità di individuare in tempi brevi le risorse per finanziare la legge e renderla quanto prima efficace.

Il direttore Patruno ha spiegato che l’approvazione di queste norme si inserisce, sempre nell’ambito della legge quadro (17 del 2013) in un percorso nel quale si intersecano la legge sulle bande e quella delle settimane sante. Tutte norme che tutelano il patrimonio immateriale della nostra regione.

News dal Network

Promo