Diritti dei minori. FdI: Abbaticchio decida o è Garante o fa campagna elettorale per Leccese

41 Visite

Di seguito la dichiarazione del gruppo regionale di Fratelli d’Italia (il capogruppo Francesco Ventola e i consiglieri Luigi Caroli, Giannicola De Leonardis, Giannicola De Leonardis, Renato Perrini e Michele Picaro)

«Sabato scorso, 16 marzo, ci risulta, che abbia partecipato all’inaugurazione del comitato elettorale del candidato alle primarie per il PD a Bari, oggi dismessi i panni del politico e presidente di un’associazione che sostiene la candidatura di Vito Leccese, Ludovico Abbaticchio è tornato a indossare quello del Garante dei Diritti dei Minori, eletto dal Consiglio regionale e pagato con i soldi dei pugliesi per un importo (lordo) di non meno di 70mila euro l’anno.

“Ora al di là dell’indennità, la nostra attenzione si sofferma sul ruolo del GARANTE, un ruolo che per sua stessa natura non dovrebbe avere implicazioni politiche, né tanto meno di attivismo partitico che toglie tempo a un ruolo decisamente impegnativo e delicato, per altro in proroga da più di un anno.

“Per tanto, anche sul mero piano dell’opportunità, chiediamo alla presidente del Consiglio, Loredana Capone, se ritiene normale che il garante dei diritti per i minori da un lato si occupi di ‘promuove la via dei giovani alla cittadinanza attiva’, dall’altro di favorire ‘l’unità del centrosinistra in Puglia e soprattutto nel territorio metropolitano barese’? A lei chiediamo se stando così le cose non si alimenta il sospetto che il presidente Michele Emiliano promuovi suoi fedelissimi a incarichi pubblici per poi ‘utilizzarli’ nelle campagne elettorali?

“Ribadiamo la nostra richiesta di dimissioni da parte di Abbaticchio, in assenza aspettiamo il parere del presidente Capone sulla vicenda».

News dal Network

Promo