Curare il patrimonio raccontandolo: ad Andria gli ingegneri della Bat incontrano il FAI

96 Visite

Venerdì 15 marzo, alle 15.30 nella biblioteca comunale di Andria (piazza Sant’Agostino, 5) l’Ordine degli Ingegneri della Provincia Bat e il FAI Bat organizzano un seminario dal titolo “Luoghi e comunità: dialoghi tra paesaggi naturali e paesaggi antropici, tra storia e architetture urbane”.

All’incontro interverranno Antonella Cascella, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Bat, Giulia Mastrodonato, presidente della delegazione Bat del FAI, Chiara Capozza, docente di storia dell’arte, Margherita Pasquale, atorico dell’arte e già direttore del Castello di Trani, Giuseppe Ruggiero, archeologo e consulente esterno Sabap, e Biagio Salvemini, docente di storia moderna dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. Si parlerà, fra le altre cose, di tutela innovativa del patrimonio architettonico, cultura alla prevenzione e della conservazione programmata dei beni, in un confronto costruttivo fra due enti da anni impegnati nella difesa dell’ambiente.

Il seminario è il risultato del protocollo d’intesa siglato fra gli ingegneri della sesta provincia pugliese e la delegazione Bat del Fondo per l’Ambiente Italiano con il quale si impegnano ad avviare una collaborazione finalizzata a promuovere e divulgare la conoscenza e la consapevolezza del valore identitario del patrimonio storico, culturale e ambientale del territorio.

«La tutela e la salvaguardia dei siti d’interesse del nostro territorio – spiega Antonella Cascellagrazie al ricorso a soluzioni tecnologiche innovative e a nuovi modelli di sviluppo in grado di preservare il patrimonio, devono trovare spazio per il dialogo ed è ciò che ci siamo impegnati a fare con il FAI. I beni culturali sono una risorsa da valorizzare per la promozione turistica del territorio e per generare nuove opportunità di sviluppo».

News dal Network

Promo