Formazione: Emiliano incontra Fondazione Green and Blue, presentata richiesta accreditamento Its

93 Visite

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha incontrato ieri una rappresentanza di soci della Fondazione Green and Blue, impegnata nel settore della formazione. Durante l’incontro, che ha avuto luogo nel padiglione della Regione Puglia in Fiera del Levante e al quale ha partecipato anche l’assessore alla Formazione Sebastiano Leo, si è discussa la richiesta di accreditamento da parte della fondazione dell’Its Academy, istituto tecnico superiore in grado di arricchire l’offerta formativa dell’area metropolitana barese. La richiesta di accreditamento, in particolare, riguarda le Aree tecnologiche n. 8 “Servizi alle imprese e agli enti senza fine di lucro” e n. 10 “Tecnologie dell’informazione, della comunicazione e dei dati”.

«Oggi abbiamo incontrato alcune centinaia di soci della fondazione Green and Blue, ha dichiarato il presidente Emiliano, “imprese, scuole, comuni ed entità dedicati alla formazione e al lavoro che richiedono alla regione Puglia un parere favorevole all’istituzione di questo nuovo Its. Gli Its sono istituti di formazione post scolastica e preuniversitaria che consentono una formazione direttamente finalizzata all’utilizzo del personale da parte delle imprese e che sono di fondamentale importanza nello schema che il ministero della Formazione e dell’Università ha predisposto per riformare il mondo del lavoro».

«Questo nuovo Its si aggiungerebbe ai tre di recente istituiti – conclude il presidente della Regione Puglia – è possibile che si sovrapponga anche dal punto di vista delle materie a quelli esistenti, grazie al fatto che nella provincia di Bari c’è una popolazione superiore agli ottocentomila abitanti e vista la domanda di personale altamente qualificato da parte delle imprese che oggi abbiamo sentito in questo incontro importantissimo. Al più presto forniremo una risposta al ministero, oggi stesso parlerò col ministro per fargli presente la nostra totale disponibilità a favorire l’inizio dell’attività anche di questo nuovo istituto di formazione. In questo modo daremo seguito a questa determinazione fortissima da parte della fondazione, di alcuni comuni e di più di trentamila aziende che hanno supportato questa domanda, una richiesta che il Ministero deve valutare nel tempo più breve possibile».

News dal Network

Promo