Autistici, a Trani Swimming Aut: l’acqua diventa elemento di inclusione e stimolo psico motorio per persone

97 Visite

Cominceranno venerdì 15 marzo, alle ore 9.30, le attività di Swimming Aut, nuova iniziativa nata dalla collaborazione fra Trani Autism Friendly e Sinped (Società Italiana di Neuropedagogia), grazie ad un progetto presentato dall’Associazione Time Aut di Trani.

Il progetto prevede attività in acqua nelle piscine del Di Palma Sport Club (Via Barletta, 164/A) a Trani per stimolare la percezione del mondo esterno, attivare l’attenzione, fornire una visione totale del proprio corpo e migliorare la coordinazione sensoriale e il senso motoria. Oltre all’indispensabile stimolazione per il fisico, l’attività sarà utile a costruire rapporti personali e favorire l’incontro dell’uno con l’altro. 

Swimming Aut è un progetto pensato per persone con disturbo dello spettro autistico con un’età compresa dai 4 ai 25 anni. Le attività saranno gratuite e finanziate dal Trani Autism Friendly. “Crediamo sia importante stimolare e incentivare ogni forma di attività fisica e psicologica e di pratica sportiva”, commenta Fabrizio Ferrante, vice sindaco del comune di Trani e promotore del Taf, che aggiunge “tutte pratiche che racchiudono un elemento imprescindibile per i ragazzi, ovvero l’inclusione”.

Il corso si articolerà in dieci lezioni che si svolgeranno sempre di mattina, fino all’estate, per poi valutarne la riprogrammazione all’inizio del prossimo autunno.

News dal Network

Promo