Sanitaservice Asl Bat, al via le procedure per il concorso ma resta lo stato d’agitazione

60 Visite

 La Sanitaservie Asl Bat ha avviato le procedure di selezione pubblica per il personale addetto ai servizi di pulizia e ausiliariato per coprire la grave carenza di personale e favorire lo sblocco alle assunzioni utili a garantire servizi di qualità, sicurezza dell’igiene e sanificazione degli ambienti di cura e degenza in tutte le strutture ospedaliere e territoriali dell’Asl Bat. La notizia confermata in un incontro alla presenza dell’Amministratrice Unica di Sanitaservice Asl Bat, Annachiara Rossiello e le segreterie territoriali e aziendali di Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl che hanno deciso, seppur confermando la sospensione dello sciopero che era stato proclamato per il 29 febbraio scorso, di mantenere aperto lo stato di agitazione del personale sino all’approvazione del Business Plan da parte della Regione Puglia, propedeutico all’autorizzazione alle stesse assunzioni da effettuare utilizzando la graduatoria concorsuale che sarà pubblicata a seguito della procedura selettiva.

A tal proposito le organizzazioni sindacali sono state informate che a breve sarà identificata la società alla quale sarà affidata tecnicamente la gestione della procedura concorsuale che prevede una prova teorica-pratica, consistente in un test di domande a risposta multipla che saranno somministrare ai candidati che parteciperanno all’Avviso pubblico oltre a prevedere, a norma di legge, il riconoscimento di titoli di servizio adeguati e specifici al ruolo da ricoprire, tenuto conto anche dell’esperienza acquisita in passato presso la Sanitaservice Asl Bt, anche per il personale in somministrazione, oltre a considerare attestati di qualificazione specifici ed esperienze professionalizzanti acquisite nel campo dell’igiene e sanificazione degli ambienti.

«Insieme alle altre organizzazioni sindacali presenti al tavolo ci siamo impegnati a presentare una ‘piattaforma rivendicativa contrattuale decentrata integrativa al CCNL vigente’, per definire una serie di istituti contrattuali rimessi a tale livello di confronto (in particolare detassazione premio incentivazione, reperibilità, progressioni economiche orizzontali e verticali – quest’ultime mediante prove selettive – abiti di servizio, vitto, straordinario, orario di lavoro, ecc.) ricevendo piena disponibilità dall’Amministratrice Unica che richiama comunque l’auspicio di una immediata approvazione regionale del nuovo piano industriale o Business plan. Inoltre, nel corso dell’incontro è stato approvato, prima in Puglia per le Sanitaservice, l’accordo territoriale per il riconoscimento del premio Covid a favore del personale Sanitaservice Asl Bat e personale SET 118 che sarà corrisposto, riproporzionato alle risorse regionali previste dall’accordo regionale del 28 maggio 2020, con le spettanze di aprile prossimo», fanno sapere per la Fp Cgil Bat, Domenico Mastrodomenico e Luigi Marzano. (foto Andrialive)

News dal Network

Promo