Pnrr. Regione Puglia raggiunge target per assistenza domiciliare

80 Visite

 La Regione Puglia ha raggiunto il target Pnrr “Casa come primo luogo di cura-Assistenza domiciliare”. L’annuncia dal ministro della Salute incontrando, ieri, le Regioni. La Puglia è l’unica regione del Sud che abbia raggiunto il target, con una percentuale di incremento pari a 116,4%, dopo la Regione Umbria (213%), la Provincia autonoma di Trento (185,4%), la Regione Toscana (144,6%) e la Regione Piemonte (123,9%). L’investimento, spiega una nota regionale, “ha l’obiettivo di aumentare il volume delle prestazioni rese in assistenza domiciliare per gli assistiti over sessantacinque”.

Per il presidente della Regione, Michele Emiliano, questi “risultati confermano che le Regioni ben amministrate spendono presto e bene i fondi loro assegnati, migliorando l’assistenza per i cittadini”. Ringraziamenti alle direzioni strategiche, al personale delle Asl e a quello del Dipartimento salute, per “il grande contributo dato al raggiungimento di questo importante risultato, confidando nello stesso impegno necessario ed indispensabile per gli anni futuri”, sono arrivati dall’assessore alla Sanità, Rocco Palese. Il direttore del Dipartimento Salute, Vito Montanaro, ha confermato “che il superamento del target Pnrr (+116,4%) è il frutto di un grande impegno del sistema sanitario pugliese. È già in corso il confronto con le Asl al fine di pianificare le attività del 2024 e anni a seguire, nella piena consapevolezza delle grandi potenzialità della nostra Regione”.

La ripartizione delle risorse per l’investimento “Casa come primo luogo di cura (ADI)”, stabilisce, quale obiettivo da raggiungere per ciascun anno (2022, 2023, 2024, 2025) un determinato incremento totale dei pazienti over sessantacinque rispetto ai dati del 2019 considerati ai fini dell’erogazione delle risorse. Per gli anni 2022 e 2023 le risorse assegnate alla Regione Puglia sono pari a 7.907.457 euro (anno 2022) e 50.010.237 euro (anno 2023). Per entrambe le annualità gli obiettivi, conclude la nota della Regione, “risultano pienamente raggiunti; non solo, per l’anno 2023, l’obiettivo è stato ampiamente superato avendo raggiunto il 116,4% dell’incremento pari a 69.921 assistiti a fronte dell’obiettivo pari a 62.980”.

News dal Network

Promo