Commissioni regionali, cdx: “La maggioranza trova la quadra inventandosi un altro consigliere delegato”

109 Visite

 Dichiarazione dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lega e La Puglia Domani 

«La maggioranza rosso-gialla, che governa la Regione Puglia, trova l’accordo dopo un travaglio durato nove mesi e dopo due mesi di totale paralisi delle attività delle Commissioni regionali. Ma resta l’amarezza che è stata scritta una delle pagine politiche peggiori di questa legislatura o, forse, di tutte le legislature regionali. Una paralisi mai avvenuta prima per una gestione del potere, una squallida e vergognosa spartizione di poltrone, che ha finito per far andare in tilt il sistema istituzionale e quindi con un danno ai pugliesi anche sul piano della democrazia.

Ma siccome al peggio non c’è mai fine, va evidenziato che la maggioranza riesce a trovare la quadra non certo per senso di responsabilità verso i pugliesi, ma perché ancora una volta viene in soccorso una nomina che non è prevista dal nostro statuto: il consigliere delegato. Un escamotage che è servito già due volte, una volta per regolare i conti con il Movimento 5 Stelle e un’altra con CON. Questi due colleghi che svolgono un ruolo pseudo-assessorile, magari anche bene, perché il presidente Emiliano non trova il coraggio di premiarli facendoli entrare in giunta e dando loro l’autorevolezza dell’Assessorato?

Invece Emiliano continua imperterrito ad usare le istituzioni come un vaso di pandora, dal quale tirar fuori un ‘vicecapo’ di gabinetto per dare un lavoro a un fedelissimo, che per altro ricopre il ruolo di segretario regionale del Pd, per far quadrare i conti nella sua maggioranza così come accadrà a breve per il consigliere di CON, Alessandro Leoci, che non ha avuto la presidenza della seconda Commissione, ma avrà il contentino di una delega… e vissero felice e contenti. Loro, non i pugliesi».

News dal Network

Promo