Ad Andria presentata un’associazione antiracket

98 Visite

 La presentazione alla stampa ed alle istituzioni dell’avvenuta costituzione di un’associazione antiracket ad Andria fa registrare interventi e riflessioni anche dal mondo della Rappresentanza delle Imprese. Presente e partecipe, in sala consiliare la mattina di venerdì 23 febbraio 2024, anche il Presidente Unibat-Unionecommercio, l’Attivista Sindacale Savino Montaruli, che così ha commentato l’evento: “innanzitutto formulo i più sinceri auguri e il sentimento autentico di vicinanza al Presidente di una delle associazioni antiracket che opererà nella città di Andria, dott. Giovanni Tannoia che ho salutato con estremo piacere in sala consiliare. La nascita dell’associazione di Andria è sicuramente un momento importante che completa un’opera già avviata da moltissimi anni, anche da chi, come il sottoscritto, ha profuso risorse e soprattutto costante ed ininterrotto impegno, professionale e sindacale, nel tenere altissima l’attenzione su questi fenomeni drammatici che colpiscono imprenditori e famiglie.

Lo abbiamo fatto proprio con la FAI, anche sottoscrivendo Intese nelle città di Andria, di Trani, di Barletta e con l’Ente Provinciale BT. Comprendo come la memoria storica non possa essere propria e puntuale in chi questo territorio lo conosce poco o comunque non lo ha vissuto nei decenni passati ma non si può dimenticare che gli imprenditori non sono mai stati lasciati soli ed è proprio per questo che non è mai nata una rete diffusa di racket ma episodi singoli che hanno interessato soggetti che comunque le Istituzioni e lo Stato hanno sempre garantito. Oggi è il tempo di fare passi in avanti ed è per questo che ho proposto la costituzione di un’Associazione Provinciale Antiracket che ricomprendesse anche gli Sportelli di Barletta e di Canosa, rendendoli appieno operativi. Sono felice che questa mia proposta sia stata benevolmente accolta da imprenditori e soggetti  che rappresentano il mondo associazionistico del territorio. Il mio auspicio è che la nascita dell’Associazione Provinciale Antiracket possa essere una prospettiva a portata di mano, visto che se ne è persa l’occasione in questa circostanza.

Un’Associazione Provinciale che colmi quella “crisi di Identità Territoriale” della quale nell’incontro in sala consiliare ha parlato il Prefetto di Barletta Andria Trani, Rossana Riflesso, evidentemente cogliendo questo aspetto che darebbe Valore all’azione di associazioni di questo genere che devono affrontare sinergicamente problematiche che sono identiche su tutto il territorio garantendo massima professionalità e soprattutto massimo coinvolgimento. Quello stesso coinvolgimento venuto completamente a mancare in questa circostanza che nasce con un neo che va rimosso o comunque curato al più presto, anche per rispetto del tessuto sociale ed imprenditoriale che è vastissimo e che non può essere ricondotto solamente a numero non significativi.

Ringrazio e mi complimento con il caro ed indimenticato Ispettore Giuseppe Durante il quale ha organizzato l’incontro di Andria in sala consiliare profondendo il massimo impegno per l’ottima riuscita di un incontro che ha visto la partecipazione massiccia di personalità di primissimo piano a livello nazionale”

News dal Network

Promo