Nuovo ceppo di xylella, Gruppo FdI: “Vietato ripetere gli errori del passato quando Emiliano perse tempo prezioso”

93 Visite

Nota del Gruppo regionale di Fratelli d’Italia (capogruppo Francesco Ventola e i consiglieri Luigi Caroli, Giannicola De Leonardis, Antonio Gabellone, Renato Perrini e Michele Picaro).

«L’appello può apparire scontato, ma l’esperienza del passato ci induce a essere prudenti e a lanciare un monito a chi è preposto a mettere in atto tutto quello che è necessario perché i sei mandorleti colpiti dal nuovo ceppo di xylella (fastidiosa-fastidiosa) vengano subito eradicati. Siamo certi che l’assessore all’Agricoltura, Donato Pentassuglia, si stia già attivando, ma siccome i ‘santoni’ sono sempre dietro l’angolo abbiamo il timore che il presidente Michele Emiliano possa considerare utile anche il loro voto in qualche elezione e quindi prendere tempo.

Fantascienza? Macché, se la xylella che ha distrutto milioni di ulivi in Puglia e cambiato per sempre il paesaggio di tante bellissime zone del Salento è arrivata alle porte di Bari è anche per colpa dell’inerzia iniziale con la quale Emiliano prese tempo all’inizio della sua prima legislatura: vi ricordate il comitato di 47 saggi? Non si è mai saputo che lavoro hanno prodotto… e vi ricordate l’esultanza quando la magistratura leccese sequestrò gli ulivi e quindi bloccò l’eradicazione? Noi non lo abbiamo dimenticato, e speriamo che l’istituenda commissione d’inchiesta possa una volta per tutte fare chiarezza. 

È per questo che Fratelli d’Italia è pronta a sostenere qualsiasi azione che possa stroncare subito l’avanzata di questo nuovo batterio, per altro più pericoloso di quello che ha colpito gli ulivi, e che ora colpisce produzioni importantissime per il territorio pugliese e in modo particolare Barese come le mandorle, l’uva e alberi da frutta».

News dal Network

Promo