Atm di Poste spenti di notte anche nella Bat, Montaruli critica provvedimento

106 Visite

 Poste Italiane comunica la disattivazione dei suoi ATM (anche se soltanto negli orari notturni) nei comuni della Provincia Barletta Andria Trani e dalla città di Andria non tardano ad arrivare le reazioni in vista dell’incontro in Prefettura. Ad alzare la voce sono gli Attivisti dell’Associazione di Impegno  Civico “Io Ci Sono!” il cui Presidente, l’Attivista Sociale Savino Montaruli, ha dichiarato:

«se avesse voluto essere una provocazione allora è stato un boomerang per Poste Italiane. Se, al contrario, fosse un grido di allarme per evidenziare quanto sia difficile operare in un territorio così compromesso, sensibile e sovraesposto alla criminalità ed ai suoi attacchi feroci allora credo che sia giusto dare risposte a questo malessere che poi è quello che vivono i cittadini dei dieci comuni. Ai silenzi delle Istituzioni, della politica o di quel che resta di essa, noi non possiamo tacere ed anche questa volta dobbiamo sopperire a quei tristi e mesti silenzi, a tutta quella rassegnazione. Siamo certi – prosegue Montaruli – che la decisione di Poste Italiane sarà immediatamente revocata e che gli sportelli Bancomat funzioneranno regolarmente anche nella fascia oraria dalle 23,30 alle 6,30 per dare un servizio in continuità agli utenti. Qualora non dovesse essere così allora sarebbe un’altra botta pesante per i nostri comuni già fin troppo malvisti per la loro condizione ambientale e per l’assenza di politiche a tutela della salute delle persone e dell’habitat fin troppo compromesso. Sono altrettanto sicuro che a tutto questo silenzio della politica tutta concentrata su se stessa, la voce del Prefetto Riflesso sarà ascoltata ed otterrà il risultato auspicato. Peccato che, ancora una volta, a quel tavolo tecnico mancheranno gli utenti, gli ammalati ed i sofferenti, sempre tenuti ai margini ed umiliati nelle loro prerogative di essere parte attiva di un territorio che continua ad emarginare il mondo associazionistico e della rappresentanza reale dei cittadini. Anche a questa sciatteria siamo abituati ma per nulla rassegnati» – ha concluso Montaruli.

News dal Network

Promo