Scarcerato dopo 24 anni uno dei killer di Graziella Mansi

97 Visite

E’tornato in libertà dopo 24 anni di carcere l’uomo uno degli autori dell’omicidio di Graziella Mansi, la bimba di otto anni violentata e bruciata viva il 19 agosto 2000 in un bosco nei pressi di Castel del Monte, località alla periferia di Andria. La notizia è riportata dalla Gazzetta del Mezzogiorno.

L’uomo, oggi 44enne, era stato condannato in via definitiva a 30 anni di reclusione, ma ha potuto beneficiare di una riduzione detentiva di 6 anni per buona condotta.

Per l’omicidio di Graziella Mansi furono condannate in via definitiva nel 2004 cinque persone.
Tortora, all’epoca ventenne, confessò e rivelò il nome dei suoi complici tutti poco più che ventenni, e fu l’unico ad essere giudicato con rito abbreviato.

Quattro ergastoli furono invece inflitti ad altri quattro uomini, di cui uno suicida in carcere nel 2008.
Graziella, figlia di un venditore ambulante di frutta secca e di una casalinga, fu sequestrata ai piedi di Castel del Monte mentre riempiva un secchio d’ acqua a una fontanella pubblica.

Ad adescarla fu Tortora, che condusse la piccola nel bosco vicino col pretesto di farle vedere una cucciolata. Qui, secondo quanto accertato nel processo, la bimba fu presa in consegna dagli altri imputati che tentarono prima di violentarla e poi la bruciarono viva su un tappeto di foglie secche. (Fonte: Ansa)

News dal Network

Promo