Bisceglie onora la memoria delle vittime delle foibe e dell’esodo Giuliano-Dalmata

81 Visite

Sabato 10 febbraio, in occasione della Giornata del Ricordo dedicata alle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale, la comunità di Bisceglie onorerà la memoria di Antonio Papagni, concittadino vittima delle foibe del Carso.

La cerimonia, promossa dall’Amministrazione Comunale, avrà luogo alle ore 9.30 in via San Lorenzo 55, luogo dove Antonio Papagni, soldato biscegliese, ha vissuto prima della sua partenza. Alla manifestazione, oltre alle autorità civili, militari e religiose, parteciperanno anche gli studenti delle scuole secondarie di primo grado della città.

L’aviere scelto di governo perse la vita a soli 27 anni, nel maggio 1945, dopo essere stato catturato dai soldati di Tito e ucciso presumibilmente nella foiba di Basovizza (Trieste). Con la legge n.92 del 30 marzo 2004, lo Stato lo ha riconosciuto come “vittima del massacro delle foibe, dell’esodo Giuliano-Dalmata e delle vicende del confine orientale”.

News dal Network

Promo