Orgoglio pugliese tricolore nel ciclocross con il trionfo di Oscar Carrer e il secondo posto di Francesco Dell’Olio ai Campionati Italiani

104 Visite

Puglia da applausi ai Campionati Italiani giovanili di ciclocross che hanno avuto luogo in Emilia Romagna a Castelletto di Serravalle con le categorie esordienti e allievi.

A coronamento di questo momento positivo che sta attraversando il movimento pugliese del cross a livello giovanile, riuscendo a competere con atleti di un certo valore a livello nazionale, a salire in cattedra Oscar Carrer che ha conquistato la maglia tricolore tra gli esordienti primo anno e ci è andato vicino anche Francesco Dell’Olio con il secondo posto tra gli allievi primo anno.

Nella gara esordienti primo anno, dopo aver fatto corsa solitaria e forzato il ritmo già al primo giro, Oscar Carrer della Fusion Bike ha cercato di tenere lontano gli avversari, fatta eccezione per il lombardo Luca Ferro della Bustese Olonia che è riuscito a rientrare sul battistrada. Carrer ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie, fino all’ultimo colpo di pedale, riuscendo a battere in una volata a due Ferro, mentre terzo posto per il veneto della Mosole Pietro Foffano.

«Un’emozione indescrivibile, ho tenuto la calma e la concetrazione, sapevo di farcela e sono stato tranquillo di testa. Sono stato incoraggiato dai miei fratelli Ivan e Vittorio che mi incitavano continuamente lungo il percorso. Un grazie ai miei genitori e a tutta la squadra» ha dichiarato Ivan Carrer, atleta di Corato, autore di un inverno in crescendo di condizione e nei risultati (tra cui la vittoria nella classifica finale del Mediterraneo Cross e del Giro delle Regioni Ciclocross).

Non da meno la grinta di Francesco Dell’Olio della Fusion Bike senza temere la concorrenza di Tommaso Cingolani che si è avviato a conquistare la maglia tricolore tra gli allievi primo anno. Nemmeno una scivolata all’ultimo giro ha fermato l’azione decisiva del corridore marchigiano del Team Cingolani con Dell’Olio che ha provato in tutti i modi a chiudere il gap del battistrada, tale da realizzare il miglior tempo sul giro, al termine di una gara emozionante e incerta fino all’ultimo. Pochi secondi hanno diviso Cingolani da Dell’Olio, terzo gradino del podio per il friulano Massimo Bagnariol (Bandiziol Cycling Team).

Altri piazzamenti di rilievo nelle altre categorie il nono posto di Noemi Fracchiolla (Fusion Bike) tra le esordienti donne secondo anno, il sesto di Gabriele La Notte (Ludobike) tra gli esordienti secondo anno, il nono di Walter Vaglio (Scuola di Ciclismo Tugliese Salentino) tra gli allievi primo anno e l’undicesimo di Mirco Sasso (Fusion Bike) tra gli allievi di primo anno.

Lontano dai primi posti delle varie classifiche, lodevole il comportamento degli altri atleti corregionali tesserati in seno alle società del CR Puglia nel portare a termine le altre gare: Daniele Losacco (Kalos), Luciano Schettini (Fusion Bike), Gabriele Losciale (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro), Mattia Caldarola (Fusion Bike), Martina Giuliese (Ludobike), Rebecca Ventola (Fusion Bike), Sofia Pagano (Avis Bike Ruvo) tra gli esordienti primo anno, Luigi Altamura (Fusion Bike), Marco Sicuro (Scuola di Ciclismo Tugliese Salentino), Ivan Mastromatteo (Fusion Bike), Stefano Castellano (Kalos), Enrico Mariano (Scuola di Ciclismo Tugliese Salentino), Vincenzo Soldano (Fusion Bike), Alessio Amoruso (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro), Alessandro Esposito (Kalos), Maria Vittoria Quarta (Avis Bike Ruvo) tra gli esordienti secondo anno, Giuseppe Tatoli (Fusion Bike), Adam Abdelsamad (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) tra gli allievi primo anno, Giuseppe Fornelli (Fusion Bike), Ivan Diomede (Fusion Bike), Luigi Malcangi (Andria Bike), Benedetto Ventola (Fusion Bike), Leonardo De Toma (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) e Maria Lauciello (Avis Bike Ruvo) tra gli allievi secondo anno.

I risultati ottenuti testimoniano ancora una volta la grande vivacità agonistica di una regione che continua a dire la sua nel ciclocross e più in generale nel fuoristrada a livello nazionale come sottolinea il presidente regionale FCI Puglia Giuseppe Calabrese, presente di persona a Castelletto di Serravalle: “Nel nostro piccolo abbiamo un grosso potenziale e la nostra regione può andare orgogliosa di questo movimento ed ha il futuro assicurato. Con non pochi sacrifici e grazie al prezioso lavoro dei tecnici, dei direttori sportivi delle proprie società di appartenenza e delle famiglie dei nostri atleti, abbiamo centrato dei risultati sportivi eccezionali che lusingano la nostra attività sempre vicina ai giovani. Di questo sono grato anche verso i componenti delle strutture tecniche del nostro comitato regionale che svolgono un prezioso lavoro di sintonia con le nostre società pugliesi. È la dimostrazione tangibile che con la dedizione e la passione si raggiungono traguardi importanti. Con grande orgoglio di tutti e sempre più uniti.

Bravissimi Oscar Carrer e Francesco Dell’Olio, con le vostre performances avete fatto emozionare il pubblico e tutti i nostri corregionali presenti sul campo gara. Un plauso per l’impegno a tutti gli altri ragazzi delle nostre società regionali che hanno vissuto un’esperienza che tornerà utile per il loro futuro. Sono piovuti complimenti da più parti, in primis dal presidente della Federazione Ciclistica Italiana Cordiano Dagnoni, dal vice presidente vicario Carmine Acquasanta, dal segretario generale Marcello Tolu, dal presidente della struttura tecnica nazionale FCI del fuoristrada Massimo Ghirotto e da tutto il Consiglio Federale, oltre a ricevere apprezzamenti anche dai presidenti degli altri comitati regionali. Rivolgo i complimenti a Fabio Sgarzi e a tutto il comitato organizzatore dell’Asd A Favore del Ciclismo che hanno reso possibile l’ottima riuscita dei Campionati Italiani dove non hanno lasciato nulla al caso”.

News dal Network

Promo