Parco Alta Murgia, quel Centro visita e ospitalità Masseria Filieri

95 Visite

A fine gennaio 2024 la Masseria Filieri risulta chiusa. Un modello architettonico delle masserie da campo– già possedimento dell’Ordine Gerolosimitano di Barletta, storicamente si ergeva  lungo il Regio Tratturo  n.21 Castellaneta-Melfi principale via di transumanza per le greggi che si spostavano dalla Puglia all’Abruzzo — ubicato nel  territorio poggiorsinese, non molto distante  dalla Stazione  Ferrovie dello Stato-Trenitalia spa, dismessa.

Proprietario della Masseria(sottoposta a tutela ai sensi dell’art.12 c.1 D.Legs n.2/2004) è  il Comune di Poggiorsini. Fabbricato che costituisce un bene culturale di rilevante entità “rappresentativo delle tipologie storiche dell’Alta Murgia legate alle attività agricole-pastorali tradizionali, ed assume pertanto carattere identitario per la Comunità locale”.

Risale al 6 aprile 2010 il contratto stipulato tra Ente Parco nazionale dell’Alta Murgia  e Comune di Poggiorsini con oggetto “Recupero della Masseria Filieri e creazione di un Centro di prima accoglienza e ospitalità dei visitatori del Parco”. 

Intervento sovvenzionato dal Parco murgiano con un milione e 200 mila euro; le ultime mansioni di completamento terminate il 30 agosto 2017.

 In data 26 giugno 2019 il Consiglio direttivo del Parco ratifica  la “Bozza dell’accordo di programma tra Parco nazionale Alta Murgia e Comune di Poggiorsini per la cogestione della Masseria Filieri”.

Nel 2020 il Comune emana avviso esplorativo per “conseguire manifestazione d’interesse per la gestione della Masseria Filieri a Centro visita e ospitalità del Parco nazionale dell’Alta Murgia”. Valore della concessione( durata 10 anni) , criterio offerta economicamente vantaggiosa, fissato in euro 65.304,00.

Sopraggiunge dicembre 2021 e vengono concluse le operazioni , affidate dal Comune a impresa in possesso dei requisiti di qualificazione specifica, di “Manutenzione straordinaria degli ambienti interni della Masseria Filieri “ per una somma complessiva di 48.764,64 euro.

Per concludere, durante aprile 2022 il Municipio di Poggiorsini aggiudica i lavori  per la “Sistemazione area pertinenziale del Centro visita e ospitalità del Parco nazionale dell’Alta Murgia presso Masseria Filieri”.

 Importo dei lavori, a base di gara, pari a euro 146.528,17 euro.

Quando diventerà operativo il Centro visita e ospitalità  all’interno della Masseria Filieri? 

Non è dato sapere.

Il Parco dell’Alta Murgia nasce il 10 marzo 2004, grande 68.077 ettari, comprende 13 Comuni : Andria, Altamura, Bitonto, Cassano Murge, Corato, Gravina, Grumo Appula, Minervino Murge, Poggiorsini, Ruvo di Puglia, Santeramo, Spinazzola, Toritto per un totale di 450 mila abitanti.

Sottoposto a vigilanza del Ministero dell’Ambiente, è gestito da organi quali Presidente, Giunta Esecutiva, Comunità del Parco, Consiglio Direttivo( nomina dei componenti scaduta a dicembre 2020  a tutt’oggi, gennaio 2024, non designati), Collegio dei Revisori.

News dal Network

Promo