Maxirapina a Ivri-Sicuritalia, è stata banda di Cerignola, 6 arresti: i nomi degli arrestati

435 Visite

Armi pesanti e tecniche paramilitari per portare a termine una rapina. Sono sei le persone arrestate, quasi tutte pugliesi, appartenenti a un gruppo criminale di Cerignola e 23 gli indagati per la raid da oltre quattro milioni di euro compiuto ai danni dell’Istituto di Vigilanza Ivri-Sicuritalia di San Giovanni Teatino (Chieti) il 24 marzo 2022. Le Squadre Mobili delle Questure di Chieti e Foggia e dal Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine hanno eseguito le misure.

Gli arrestati, tutti portati in carcere e tutti con precedenti, sono: Alessandro Cirulli ( 36 anni), Francesco  Carosiello (36 anni), Pietro Gervasio (45 anni) tutti e tre di Cerignola (Fg) , Ferdinando Piazzolla (36 anni) di Canosa di Puglia, ma residente  in provincia di Teramo, e Massimo Galantucci (46 anni) di Spinazzola, Antonio Frani (42 anni) di Guardiagrele (Ch). Nell’ambito dell’operazione sono state effettuate 23 perquisizioni  che hanno portato al sequestro di vario materiale.

L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal Gip dell’aquila, Marco Billi, su richiesta del pm Simonetta Ciccarelli della Procura Distrettuale Antimafia di L’Aquila.

I reati contestati a tutti gli indagati sono quelli di rapina aggravata, riciclaggio, incendio, detenzione e porto d’armi, simulazione di reato tutti aggravati dal metodo mafioso di cui all’articolo 416 bis 1 del codice penale. (telebari)

News dal Network

Promo