La Fondazione Seca nella “Cabina di Regia” della Rete Museale Regionale AltApulia

68 Visite

Si è tenuta presso il Museo di Storia Naturale di Foggia l’Assemblea della Rete Museale AltApulia, costituita dai musei e luoghi di cultura delle provincie di Foggia e Barletta-Andria-Trani, per eleggere i cinque componenti della “Cabina di Regia”, organo con funzioni tecniche, organizzative e di coordinamento fra i vari musei regionali aderenti (pubblici, ecclesiastici, privati), che recepirà le proposte operative e progettuali degli stessi per sottoporli all’approvazione dell’Assemblea Generale della rete.

La rete museale AltApulia congiuntamente alle reti museali di Terra di Bari (area metropolitana) e del Salento (provincie Brindisi, Lecce e Taranto) sono la risultante dell’Accordo di Valorizzazione Integrata dei Beni Culturali del territorio della Regione Puglia tra la stessa ed il Ministero per la Cultura – Direzione Generale dei Musei, che ha previsto –tra l’altro- la costituzione di Reti Museali territoriali.

La “Cabina di Regia” della rete museale AltApulia risulta composta da 5 componenti: tre rappresentano i musei con espressione delle diverse tipologie museali presenti, uno rappresenta la Regione Puglia ed uno rappresenta i Comuni delle due provincie.

La Fondazione S.E.C.A., già aderente alla rete museale attraverso il “Museo della macchina per scrivere”, per volontà di S. E. Mons. Leonardo D’Ascenzo, Arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie, è stata delegata dall’Arcidiocesi, quale soggetto aderente alla Rete Museale AltApulia, a rappresentare il Museo Diocesano di Trani e la Sinagoga Sant’Anna nell’anzidetta assemblea, essendone soggetto gestore.

La Fondazione S.E.C.A. di Trani è stata eletta all’interno della “Cabina di Regia” della Rete Museale AltApulia quale rappresentante e referente dei Musei Privati ed Ecclesiastici delle Provincie di Foggia e Barletta-Andria-Trani.

Questo prestigioso e qualificante riconoscimento premia l’instancabile attività svolta dal 2015 dalla Fondazione S.E.C.A. sul territorio teso alla valorizzazione e promozione del patrimonio artistico – religioso – storico – culturale – turistico della città di Trani, grazie ai Fondatori, Cav. Natale Pagano ed Isabella Ciccolella, al Consiglio di Amministrazione ed al qualificato operato del personale museale, nonchè al costante ed incrollabile sostegno dell’Arcidiocesi di Trani.

L’elezione della Fondazione S.E.C.A. a detta del dr. Luigi De Luca, coordinatore dei Poli Biblio-Museali regionali, e del dr. Ledo Prado, coordinatore del processo di coprogettazione della rete museale, organizzatori dell’assemblea, è stato il logico ed oggettivo riconoscimento della poliedricità delle attività svolte: Museo DiocesanoMuseo della macchina per scrivereMuseo archeologico e lapidarioMuseo di storia ebraica (Sinagoga Scola Grande – S. Anna), Pinacoteca Diocesana.

Poliedricità, e di riflesso esperienza e professionalità acquisita, che sarà sicuramente utile nelle attività che la Fondazione sarà chiamata a svolgere all’interno della Cabina di Regia, a tutto beneficio degli aderenti alla rete e, soprattutto, del territorio tutto, in quanto saprà farsi interprete e promotrice delle proposte ed iniziative degli aderenti alla rete volte alla promozione dello sviluppo dell’offerta artistica – religiosa – storica – culturale del territorio che rappresentano, continuando –attraverso la rete museale regionale- l’opera di diffusione dei valori dell’arte e della cultura, principi fondanti a cui si è sempre ispirata la Fondazione S.E.C.A..

Il riconoscimento ottenuto dalla Fondazione S.E.C.A. caratterizza ulteriormente la peculiarità della città di Trani quale polo di arte e cultura.

 

News dal Network

Promo