Il poeta Alfredo Pérez Alencart in Puglia con l’Accademia delle Culture e dei Pensieri del Mediterraneo

56 Visite

 

Ancora un colpo messo a segno dall’Accademia delle Culture e dei pensieri del Mediterraneo di Nicola De Matteo: un nuovo appuntamento di intenso valore culturale nell’ambito del format Aspettando la Notte Bianca della Poesia. Dopo aver ospitato, negli scorsi anni, nomi di tutto rispetto nel panorama letterario e culturale italiano – da Beppe Costa a Valerio Magrelli, da Guido Oldani a Milo de Angelis e Vittorino Curci – questa volta compie il salto internazionale ospitando il poeta ispano-peruviano Alfredo Pérez Alencart nella serata di sabato, 27 gennaio nella splendida e suggestiva location della Vedetta del Mediterraneo, con inizio alle ore 18.30.

Ad introdurre la serata – patrocinata dalla Città Metropolitana di Bari e dal Comune di Giovinazzo –  lo stesso Nicola De Matteo, insieme al direttore artistico della Notte bianca della Poesia Gianni Antonio Palumbo e al vicedirettore Vito Davoli che condurrà la serata.

Alencart, insieme a suo figlio Jose Alfredo, è impegnato in un tour italiano che, col patrocino del Consolato Generale del Perù in Napoli, toccherà diverse tappe tra cui Roma e Foggia, oltre alla città di Giovinazzo nella quale approda – per la prima volta in Puglia – grazie anche all’amicizia e all’intensa collaborazione letteraria con il poeta Vito Davoli, oltre che alla generosa ospitalità dell’Accademia delle Culture e dei Pensieri del Mediterraneo.

Il poeta ispano-peruviano è giurista, saggista oltre che poeta di lungo corso, nativo del Perù (Puerto Maldonado, 1962), poi trasferitosi negli anni 80 in Spagna per completare la carriera accademica. E’ dal 1987 ordinario della cattedra di Diritto del Lavoro presso l’Università di Salamanca (Capitale Europea della Cultura 2022) e dal 1992 al 1998 è stato segretario della Cattedra di Poesia «Fray Luis de León» presso l’Università Pontificia di Salamanca (Spagna). Da oltre 25 anni è ideatore e responsabile della prestigiosa kermesse Encuentros de Poetas Iberoamericanos che riunisce a Salamanca poeti provenienti da tutto il mondo iberoamericano, da qualche anno allargato anche all’Italia e giunto alla sua XXVI edizione. E’ inoltre membro della «Academia Castellana y Leonesa de la Poesía» e membro dell’Accademia «Juglares de Fontiveros».

Noto in tutto il mondo, la sua poesia è stata tradotta e pubblicata in oltre 50 paesi e lingue avendo all’attivo oltre 18 pubblicazioni in poesia, delle quali la più recente ha titolo El sol de los ciegos (Vaso Roto, 2022) intorno alla quale è stata pubblicata un’edizione critica in lingua castigliana, curata dallo stesso Vito Davoli, che raccoglie oltre 20 contributi e letture provenienti da autori e critici di tutti i paesi iberoamericani. Il testo La carne y el espiritu (Trilce ediciones, 2023) vedrà la luce anche nella traduzione italiana dello stesso curatore, nel 2024.

Tra i premi letterari più prestigiosi ricevuti nel corso della sua carriera ricordiamo il «Premio Internacional de Poesía Vicente Gerbasi» (Venezuela, 2009), il «Premio Jorge Guillén de Poesía» (Spagna, 2012), il «Premio Humberto Peregrino» (Brasile, 2015) e la «Medalla Mihai Eminescu» (Romania, 2017).

Insomma, un appuntamento da non perdere per un profondo e largo respiro letterario internazionale grazie a Nicola De Matteo e alla sua Accademia.

 

Angelo Selletti

News dal Network

Promo