Arriva l’«Onda Rosa» a sostegno delle donne

81 Visite

L’onda rosa della consapevolezza sta per invadere città e paesi d’Italia. Torna a marzo 2024 per il decimo anno consecutivo, in occasione del mese della consapevolezza sull’endometriosiVetrine Consapevoli, l’originale iniziativa dell’A.P.E. Associazione Progetto Endometriosi – che unisce volontarie di tutta Italia impegnate da 19 anni nel creare consapevolezza sulla malattia cronica – che coinvolge commercianti, artigiani e negozianti di tutto il Paese nell’allestire con fantasia e creatività le proprie vetrine per circa 2 settimane, per rendere l’endometriosi sempre più conosciuta. Sapere cos’è l’endometriosi, patologia che ha ancora un ritardo diagnostico che va dai 5 agli 8 anni, infatti, è la migliore prevenzione possibile per aiutare le donne a riconoscere precocemente la malattia e a seguire i giusti percorsi di cura. Tutti possono partecipare gratuitamente e compiere un’azione concreta e significativa a sostegno delle donne. Entro il 15 febbraio 2024, i titolari di esercizi commerciali possono richiedere all’indirizzo email spedizioni@apendometriosi.it il kit informativo gratuito dell’A.P.E., ricevendo direttamente a domicilio il materiale, i gadget, le decorazioni per allestire a proprio piacimento le vetrine di negozi di abbigliamento, farmacie, alimentari e di tutti i tipi, in modo da far conoscere l’endometriosi a migliaia di persone. Ogni vetrina può essere personalizzata e per rendere il coinvolgimento ancora più virale, i commercianti possono scattare foto o ideare video da pubblicare sui propri social, utilizzando gli hashtag #vetrineconsapevoli  #endometriosi #apendometriosi e taggando nelle storie e nei post le pagine Instagram @apendometriosi e Facebook @ApeOnlus, che saranno condivisi sui canali ufficiali social dell’A.P.E. e con la sua grande community. 

Cos’è l’endometriosi? L’endometriosi è una malattia infiammatoria cronica che colpisce in Italia circa il 10% della popolazione femminile in età fertile, anche se i dati sono estremamente parziali e probabilmente sottostimati. I sintomi più diffusi sono: forti dolori mestruali ed in concomitanza dell’ovulazione, cistiti ricorrenti, irregolarità intestinale, pesantezza al basso ventre, dolori ai rapporti sessuali, infertilità nel 35% dei casi. Per una malattia di cui non si conoscono ancora le cause, per la quale non esistono cure definitive né percorsi medici di prevenzione, per limitare i danni che l’endometriosi provoca, è fondamentale fare informazione per creare consapevolezza! 

L’A.P.E. è una realtà nazionale che da 19 anni informa sull’endometriosi, nella consapevolezza che l’informazione sia l’unica prevenzione ad oggi possibile. 

 

Sul sito dell’APE – www.apendometriosi.it – ci sono tutte le informazioni utili e i progetti per aiutare concretamente le donne affette da endometriosi e per entrare a far parte della rete nazionale. 

News dal Network

Promo