Turismo accessibile e progetto C.os.t.a. Per una Puglia senza barriere

56 Visite

Anche la Puglia diventera ‘ a breve  Regione virtuosa per l’ inclusione e l ‘ accessibilita’,  per un turismo senza barriere e per tutti gli amanti dello sport, anche con disabilità.

E’ giunto a termine il lungo iter che ha visto impegnati il Welfare e l assessorato al Turismo della Regione Puglia   per un grande progetto volto alla eliminazione delle barriere che impediscono la libera fruizione dei servizi e il pieno godimento delle bellezze della nostra Regione. Un lavoro di squadra tra assessorati che, interscambiandosi informazioni e best practice,  porterà  la Puglia ad essere terra piu’ ospitale per tutti.

Il progetto pilota  C.Os.T.A(comunita’ ospitali per il turismo accessibile) che parte dal litorale ed arriva ai borghi e alle aree più interne, finanziera’ 1, 3 milioni di euro in progetti presentati da operatori turistici, enti pubblici e privati per la valorizzazione delle bellezze dei nostri territori e per la loro fruibilità senza barriere.
Non pensiamo solo ai  portatori di handicap ( in italia raggiungono i 10 milioni)  ma anche  ai caregiver o  a  coloro  che vivono situazioni momentanee di difficolta’ motorie o visive  o agli anziani o  anche alle famiglie con bambini che hanno esigenze e necessità diverse .

Quindi per tutti,senza distinzione.

Il bando , di prossima pubblicazione, finanzierà progetti e attivita’ nuove atte a potenziare l ‘accoglienza turistica , rimuovendo gli ostacoli  e per  rendere  fruibili i  servizi ,  accessibili spiagge e localita’ spesso  impossibili da raggiungere.

A beneficio di tutti,  cittadini e viaggiatori.

Anche per gli sportivi si potenzieranno percorsi  in bike o ippoterapia e supporti idonei per una comoda discesa in acqua lungo le coste.

Il coinvolgimento lavorativo nei suddetti progetti di persone con disabilità , fornendo loro formazione e tirocini, sarà un ulteriore  elemento di distinzione di inclusione. L’obiettivo è un sistema integrato di accoglienza in Rete con servizi turistici per la mobilita’accessibile , acquisto di materiali e attrezzature per lo sport ,pacchetti turistici integrati, e una efficace comunicazione e operazione di marketing internazionale.

Tra le bellissime iniziative gia’in essere e a riprova della grande sensibilta’ a queste tematiche non solo degli operatori ma anche dei privati, ricordiamo INVICTUS CAMP, villaggio per terapie ricreative a Campomarino di Maruggio e il Programma MOTORTERAPIA che permette ai ragazzi affetti da disabilità di salire in moto o in auto da corsa e fare giri in sicurezza sulle piste degli autodromi.

Una grande opportunita’, infine,  per operatori turistici e il coinvolgimento di tutti gli stakeolders dell’ospitalità , della ristorazione e dei trasporti per la realizzazione di  un importante Progetto di Rete della Regione Puglia per promuovere le vacanze senza barriere.

GIOVANNA CASTROVILLI

News dal Network

Promo