Piantedosi scrive ad alunno di Andria, ‘Stato garante di pace’

84 Visite

«Quando in uno Stato regna la giustizia e i giudici la rispettano, anche i deboli possono vivere tranquilli. Questo è il senso del potere pubblico: garantire la pace e proteggere chi vulnerabile non può provvedere a se stesso».

È un passaggio della lettera che il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, ha inviato a un alunno della scuola primaria dell’istituto Verdi Cafaro di Andria, incontrato in occasione della sua visita lo scorso 30 ottobre quando l’11enne ha manifestato entusiasmo nell’incontrare il titolare del Viminale. A rendere nota la missiva è stata la stessa scuola attraverso i propri canali social.

«Dall’entusiasmo con cui ti esprimi – prosegue la lettera – non ho alcun dubbio che continuerai a credere nello Stato e che qualunque strada sceglierai di intraprendere sarà per il bene degli altri. Nell’augurarti di varcare la soglia del Parlamento o del ministero dell’Interno non come semplice visitatore, desidero donarti un piccolo simbolo dell’Amministrazione che ho l’onore di guidare, in modo che tu possa, anche in futuro, avere una memoria tangibile del nostro incontro». Il dono è il modellino in scala della Lamborghini Huracán, auto che la polizia di Stato usa per servizi speciali e operazioni da svolgere in estrema urgenza.

La lettera e l’auto sono “motivo di orgoglio per l’intera comunità scolastica”, commenta la dirigente scolastica, Grazia Suriano, evidenziando del giovane studente “l’intraprendenza, la passione per lo studio e la cura verso il bene comune”, qualità che auspica possano essere di «esempio e sprone per tutti, in un clima positivo, ricco di collaborazione e impegno, proiettato sempre verso obiettivi più elevati».

News dal Network

Promo