Calcio Andria, amaro in bocca: i biancazzurri perdono una nuova occasione per accorciare sulle rivali

102 Visite

Un pareggio che sa di poco o quasi nulla visto l’avversario e la possibilità enorme di rimanere sempre più vicino alle altre compagini. La Fidelis Andria non va oltre il pareggio nella sfida contro una Palmese in enorme crisi. Eppure in crisi ci va la squadra di casa, perché all’avvio sono subito gli ospiti ad avere un’occasione enorme con Silvestro: stop di petto per sbarazzarsi del difensore e calcia in porta, ma Baietti compie una parata fondamentale. La risposta dei biancazzurri arriva poco dopo con Sasanelli che, da posizione defilata, calcia debolmente e facilita la parata di Raffaelli. La Palmese passa in vantaggio con la complicità del portiere della Fidelis Andria: Kone calcia centralmente da fuori area, il portiere di casa perde la palla goffamente e la consegna di fatto a Silvestro che ribadisce in rete, 0-1 al 20′.

Il team di Pasquale De Candia subisce il contraccolpo psicologico e Kone prova ad approfittarne, ma la sua percussione viene stoppata in angolo da Donida. Feola prova a dare la scossa alla sua squadra con un colpo di testa su calcio d’angolo, ma la palla termina alta. La ripresa vede partire meglio la Fidelis Andria, con più intensità e vigore, ma senza concludere verso la porta avversaria. Il pareggio arriva con il colpo di testa di Sasanelli su una bella giocata di Strambelli, 1-1 al 67′. Alla mezz’ora occasione per il raddoppio della squadra di casa su calcio s’angolo, con Russo che anticipa tutti ma mette fuori. Successivamente ancora biancazzurri con Dionida che calcia a botta sicura dopo un rimpallo, ma non inquadra la porta. Il match termina con un pareggio che non rende a pineo felice la Fidelis Andria, consapevole di aver perso una grande occasione.

Photo Gianluca Albore

News dal Network

Promo