Bisceglie Calcio 1913, un pomeriggio di doni e sorrisi condivisi coi ragazzi del centro socio-educativo di Villa Giulia

93 Visite

Un pomeriggio davvero speciale. È quello vissuto sia da una nutrita rappresentanza di calciatori del Bisceglie sia da bimbi e ragazzi del centro socio-educativo di Villa Giulia Bisceglie, coordinato dalle suore francescane alcantarine con l’ausilio di alcuni educatori laici.
Accompagnati dal direttore operativo Vito Racanati e da alcuni collaboratori del club nerazzurro, capitan Sanchez, Bonicelli, Rodriguez, Kone, Lucero, Kouame e Dembele hanno visitato l’accogliente struttura di Via Vittorio Veneto, attiva da decenni in città, per donare ai minori alcuni giochi educativi Headu nonché condividere con gli stessi momenti di gioia e felicità, culminati in diverse foto-ricordo e in una simpatica “sessione” di palleggi, scambi e calci di rigore all’interno del campetto da calcio di cui è dotato il centro.
Al momento dei saluti, i giocatori stellati hanno rinnovato l’invito – già recepito nella passata stagione – affinché operatori e ragazzi del centro di Villa Giulia possano tornare ad essere ospiti del Bisceglie sugli spalti del “Ventura” in una delle prossime partite casalinghe. Lo staff nerazzurro ha ricevuto viceversa dalle mani di suor Chiara il bellissimo calendario “Villa Giulia 2024 – il diritto di esserci”.
Indirizzato ad un sempre più solido radicamento nel tessuto cittadino attraverso iniziative di carattere sociale e solidaristico, il Bisceglie Calcio coglie l’occasione per ringraziare nuovamente l’amico Franco Lisciani, amministratore delegato e general manager di Headu Giochi.

News dal Network

Promo