Calcio Andria, brutto inizio: Nardò conquista i tre punti con un gol siglato nei minuti finali

124 Visite

Un colpo di testa, non il modo migliore per iniziare l’anno. Il Nardò torna a esultare nel suo stadio (dopo i lavori di ristrutturazione andati avanti per tutto il girone d’andata) ed estromette la Fidelis Andria dalla zona play-off. Il successo vale ai padroni di casa il secondo posto, mentre gli uomini di Pasquale De Candia non sfondano e scivolano al settimo gradino. Una partita bloccata con poche azioni e squadre concentrate più al non lasciare spazi agli avversari che a offendere. A metà primo tempo ci prova Strambelli con una bella percussione conclusa da un tiro debole e centrale, parata facile per il portiere di casa. Prima parte di gara che scivola via. La ripresa è fortemente condizionata dai fenomeni atmosferici, ne sa qualcosa Baietti che perde di vista il pallone su un cross condizionato dal vento e consente a Gentile di stoppare e calciare, ma la conclusione termina fuori.

Ancora il giocatore del Nardò a impegnare il portiere della Fidelis Andria, ma Baietti si difende bene. Bisogna attendere l’80’ per avere il primo tentativo verso la porta dei padroni di casa da parte dei biancazzurri: punizione di Strambelli che sorvola tutta l’area di rigore senza essere deviata e termina pericolosamente a lato del portiere. All’85’ arriva il gol partita del Nardò: punizione defilata di Dammacco che trova la testa di Gennari, battuto Baietti e 1-0. Il match termina così e la Fidelis Andria fallisce il primo esame del 2024.

Photo Max Coribello Photographer

News dal Network

Promo