Mercato settimanale di Trani, Montaruli: “trasferimento nei capannoni Ruggia? Un pò fantasiosa”

162 Visite

La notizia “fantasiosa” che l’amministrazione comunale di Trani intenderebbe trasferire il mercato settimanale del martedì nei capannoni Ruggia non passa inosservata alle Sigle di Rappresentanza ed ecco che immediata giunge la reazione di CasAmbulanti che, attraverso il suo ufficio di Presidenza diretto dall’Attivista Sindacale Savino Montaruli, dichiara:

«apprendiamo dalla stampa questa notizia un pò fantasiosa. Si parlerebbe di un incarico affidato ad un geometra per il rilievo planimetrico, con strumentazione topografica, dell’area esterna con l’elaborazione grafica per la simulazione dei posteggi. Individuare un’area mercatale attrezzata, dove trasferire definitivamente un mercato, partendo dalla tracciatura dei posteggi appare a dir poco ridicolo e da sprovveduti. Partire da questo – prosegue Montaruli – significa non conoscere le norme vigenti in materia di aree attrezzate polifunzionali. Non solo, vista la situazione a livello governativo, in relazione alla riassegnazione dei posteggi, sarei curioso di sapere su quale numero di posteggi il “geometra” incaricato si starebbe basando per la sua elaborazione grafica, così come sarebbe curioso conoscere sulla base di quali dimensioni dei posteggi egli stia procedendo e se gli sia nota la norma sulle dimensioni minime previste dalla legge, alle quali i nuovi posteggi devono essere adeguati. Un percorso iniziato “al contrario” che se dovesse avere semplicemente il fine di affidare “un incarico” potrebbe anche andar bene, auspicando che non sia spreco di denaro pubblico; se trattasi, invece, di qualcosa di propagandistico allora ne prendiamo immediatamente le distanze; se, infine, trattasi di dare seguito a quanto esternato impropriamente ed offensivamente da un assessore comunale il quale, peraltro, non ha mai accettato un confronto pubblico con il sottoscritto dopo le sue impronunciabili esternazioni mai smentite dal sindaco e dall’Assessore Pizzichillo, allora credo che la misura sia davvero colma. Sul mercato cadono molte Amministrazioni. Stiamo vedendo anche cosa sta accadendo ad Andria con il dietro front dell’Amministrazione Bruno e del suo fido assessore ai mercati, che hanno addirittura smentito se stessi decidendo di lasciare il mercato nella villa comunale. La campagna elettorale si sta avvicinando e non resteremo certo a guardare chi la campagna elettorale, non avendo ormai altri argomenti, la voglia fare sul mercato. Sul mercato si cade, di brutto” – ha concluso Montaruli.

News dal Network

Promo