Presentato a Trani il contest “il futuro che vorrei”

79 Visite

Avvicinare i giovani alla vita di città usando non un linguaggio istituzionale, asettico e distaccato, ma quello dei social, più vivace e creativo. E’ stato presentato nella sala Tamborrino del Palazzo di Città di Trani il progetto “Il futuro che vorrei” nato dall’impulso dell’assessore alle Politiche Giovanili, Alessandra Rondinone, dal consigliere comunale Vincenzo Topputo, con il benestare del sindaco Amedeo Bottaro e la partnership dei dirigenti delle scuole superiori che hanno con entusiasmo accolto l’idea per la valenza educativa dei temi.

«Vogliamo colmare il distacco che, negli ultimi anni si è creato tra le nuove generazioni e gli amministratori – ha esordito l’assessora alle Politiche giovanili Alessandra Rondinone attraverso i social che loro consultano quotidianamente, potranno esprimere le loro idee e sensazioni su come possa essere una città a loro misura. Il contest che abbiamo ideato servirà proprio allo scopo: una sorta di mediazione tra loro e le istituzioni». A farle eco è proprio il primo cittadino Amedeo Bottaro: «Solo attraverso una partecipazione attiva i ragazzi sentiranno la città come un bene proprio, spingendoli a prendersene cura ogni qualvolta vengano riscontrate criticità» ha detto il sindaco durante la conferenza stampa. Dopo l’inizio della campagna pubblicitaria che darà ufficialmente il via all’iniziativa, dalla durata di sei mesi, i ragazzi dai 14 ai 19 anni saranno impegnati in talk organizzati durante le diverse assemblee d’istituto, moderati dal presentatore Francesco Donato.

Durante le assemblee monotematiche i partecipanti avranno a disposizione cinque minuti per esporre le loro idee e pensieri ad amici, compagni e professori. Da soli o in gruppo realizzeranno un reel della durata compresa tra i 20 ed i 90 secondi sul tema da loro scelto nella forma creativa che prediligono: speech, immagini video o grafiche animate che verranno caricati sulle pagine social dell’iniziativa. Alla fine delle selezioni saranno 12 i video, pubblicati sulle pagine social dell’iniziativa, a partecipare alla finalissima che si svolgerà con un evento pubblico in piazza della Repubblica. Al vincitore assoluto andrà un viaggio premio a Montecitorio, a Roma.

News dal Network

Promo