Confagricoltura Bari–Bat al via il nuovo contratto per agricoli e florovivaisti

101 Visite

Giovedì 21 dicembre nell’hotel Parco dei Principi a Bari, si sono aperte le trattative per il rinnovo del contratto provinciale di lavoro degli operai agricoli e florovivaisti delle province di Bari-Bat.

Le organizzazioni al tavolo hanno presentato le delegazioni che affronteranno la fase negoziale che porterà al rinnovo. Il confronto è stato avviato prima della scadenza dell’attuale contratto, prevista per il 31 dicembre 2023. La tempestività con cui è stato avviato il negoziato, occasione nella quale le parti sindacali per altro hanno illustrato i contenuti della propria piattaforma, è la dimostrazione del senso di responsabilità della parte datoriale e dell’attenzione che le stesse ripongono verso i lavoratori delle aziende agricole, pur in un contesto nazionale ed internazionale estremamente difficile che si ripercuote sulle dinamiche inflattive e sulla forte instabilità dei prezzi delle materie prime con aumenti dei costi di produzione ed energetici per tutte le filiere produttive.

Le sigle Datoriali, rappresentate dai presidenti provinciali di Confagricoltura, Coldiretti e CIA- Agricoltori italiani hanno sottolineato l’impegno ad affrontare con spirito proattivo i punti fondamentali relativi al rinnovo del CIPL delle province Bari-Bat, da sempre considerato un riferimento in materia di contrattuale, rivolgendosi ad una platea di oltre 10.000 aziende agricole che assumono manodopera e quasi 60.000 lavoratori impiegati nel settore agricolo, caratterizzato da grande diversificazione colturale, da aziende che investono nel lavoro e nella tecnologia e da filiere che con le loro produzioni sono fortemente orientate al mercato.

Si è infine convenuto di fissare i prossimi incontri, per entrare nel merito dei singoli punti della piattaforma con una stringente calendarizzazione che prevede 2 sessioni di lavoro rispettivamente nei mesi di gennaio e febbraio.

News dal Network

Promo