Filcams e Fp Cgil Bat sulle tredicesime Cup e Call center Asl Bat

73 Visite

La Filcams e la Funzione Pubblica  CGIL BAT preannunciano lo stato di agitazione dei lavoratori afferenti il Servizio CUP e CALL CENTER in capo alla società capofila NTA (Nuove Tecnologie Applicate) quale gestore del servizio affidato dall’ASL BT dal dicembre 2019 in quanto è stato comunicato ai rappresentanti sindacali di categoria  che non ci sono le condizioni per pagare le tredicesime mensilità ai lavoratori NTA mentre al personale afferente  la società cooperativa Maggio 82 – società in ATI alla stessa capofila NTA per la gestione del servizio CUP e Call Center  la stessa tredicesima  è stata corrisposta.

La società NTA con nota ed informativa  sindacale ha rappresentato l’intenzione di formalizzare la propria non accettazione dell’ultima proroga,  seppur nelle more delle procedure di affidamento del servizio in questione da parte del committente pubblico ASL BT tramite nuova  gara di appalto già bandita ed in itinere, cosìdeterminando un eventuale interruzione di pubblico servizio.

Pertanto,  i rappresentanti della Filcams Cgil, Mimmo Spera e della Funzione Pubblica BAT Luigi Marzano,  hanno inviato una nota urgente all’ASL BT ed alla NTA e  per conoscenza, alla Presidenza e Assessorato alla sanità della regione puglia ed alla Prefettura BAT,  chiedendo immediati ed urgenti interventi al fine di “garantire il pagamento delle tredicesime mensilità” e “superare le criticità emerse nel corso della gestione esternalizzata del sevizio affidato dall’ASL BT nel rispetto delle norme e leggi vigenti per evitare l’interruzione di pubblico servizio” nonché, considerare e valutare con urgenza l’affidamento in house,  per tramite la SANITASERVICE ASL BAT,  del servizio CUP Call Center in linea alle direttive regionali previste dalla DGR  951/2020 così come di recente applicate riguardo  l’internalizzazione del Servizio Emergenza Territoriale 118.

News dal Network

Promo