Nella Bat Operazione “Alto impatto” per contrastare il fenomeno dei furti d’auto ( video)

[epvc_views]

 

 

I rinforzi arrivati nella Provincia Barletta-Andria-Trani, hanno consentito di rafforzare i dispositivi di sicurezza al fine di contrastare il dilagare della criminalità predatoria nella Provincia.

In particolare, la locale Questura è stata implementata di circa 8 equipaggi al giorno provenienti dai Reparti Prevenzione Crimine di Lecce, Cosenza, Vibo Valentia e Bari.

L’operazione ad alto impatto è stata finalizzata per contrastare furti d’auto e di motoveicoli, fenomeno che costituisce costante motivo di allarme sociale nell’ambito della Provincia.

L’attività ha interessato le città di Andria, Barletta, Trani e Bisceglie ovvero le zone ove da una attenta attività di analisi investigativa il fenomeno è maggiormente diffuso.

In particolare, nei quartieri ove si registra il più alto numero di reati predatori è stato messo in campo un dispositivo di sicurezza e di controllo straordinario del territorio attraverso posti di controllo, con la presenza di numerosi equipaggi.

 Al fine di consentire il recupero di auto provento di furto è stata coinvolto il IX Reparto Volo di Bari che ha sorvolato le aree rurali nell’agro di Andria, Canosa e Barletta ove notoriamente vengono rinvenute auto cannibalizzate o abbandonate.

Complessivamente sono state identificate circa 2700 persone, di cui circa 350 con precedenti di Polizia; controllati 1300 veicoli, in prevalenza autovetture e targhe attraverso il sistema mercurio. Predisposti circa 70 posti di controllo. Elevate, infine, 10 contravvenzioni al Codice della Strada. Controllate, infine, circa 100 persone sottoposte agli arresti domiciliari o sorveglianza speciale. Sequestrata penalmente una vasta area privata nella quale era esercitata una abusiva attività di rivendita di pezzi di ricambi auto usate.

News dal Network

Promo