Inchieste Regione, FdI: “Emiliano e la sua maggioranza non vedono, non sentono e non parlano”

168 Visite

Dichiarazione congiunta del gruppo regionale di Fratelli d’Italia (il capogruppo Francesco Ventola e i consiglieri regionale Luigi Caroli, Giannicola De Leonardis, Antonio Gabellone, Renato Perrini e Michele Picaro)

«Ieri, in conferenza stampa, abbiamo voluto in modo ‘plastico’ (con tre civette non vedo, non sento e non parlo) rappresentare il silenzio della maggioranza rosso-gialla che governa la Regione Puglia, a cominciare dal presidente Emiliano che, forse, aspetta di tornare in Puglia per esternare la sua riflessione sull’ennesimo scandalo che riguarda uno dei suoi fedelissimi. A pensar male si fa peccato, ma…la missione in Toscana sembra la giusta via di ‘fuga’. A voler far ancora più peccato, potremmo aggiungere che non ricordiamo una sua visita in Emilia Romagna in occasione di quell’alluvione. Per altro, non solo noi, ma oggi un suo autorevolissimo collega magistrato, l’ex Procuratore della Repubblica di Bari, Giuseppe Volpe, pare faccia la stessa osservazione sui troppi fedelissimi coinvolti in scandali giudiziari. Per questo il silenzio di Emiliano diventa anche più imbarazzante».

«Lo è anche quello dei colleghi consiglieri di maggioranza centrosinistra-grillina dai quali auspichiamo un moto di dignità e un’azione moralizzatrice, che tanto piace proprio a quella parte politica. Per questo invitiamo il Pd, Con, Per la Puglia e Movimento 5 Stelle a condividere e migliorare la nostra PdL non per essere contro qualcuno, ma per aiutare il presidente Emiliano a non fare più scelte sbagliate. In tutte queste vicende giudiziarie, infatti, Emiliano per la magistratura inquirenti ‘poteva non sapere’ tutto quello che avveniva attorno a lui ad opera non di assessori, non di dirigenti o funzionari, ma di suoi fedelissimi…appunto, se Emiliano fosse donna la chiameremmo Alice… nel Paese delle Meraviglie».

News dal Network

Promo