Licenziamenti a “La gazzetta”, Ciliento: “Vicina ai lavoratori”

[epvc_views]

«Condivido la forte preoccupazione espressa in queste ore dai giornalisti e poligrafici della Gazzetta del Mezzogiorno dopo la decisione da parte degli editori di licenziare gran parte di loro. Nello specifico, saranno colpite le redazioni decentrate, ovvero quelle che in tutti questi anni hanno dato voce alle singole città. Tutto questo non è ammissibile». La consigliera regionale Debora Ciliento esprime la sua preoccupazione sulla situazione che sta colpendo La Gazzetta del Mezzogiorno, espressione della libertà di pensiero e perno della stampa democratica di Puglia e Basilicata.

 «La Gazzetta rappresenta la voce libera di giornalisti che in tutti questi anni hanno sempre raccontato con puntualità e oggettività quanto accadeva nei nostri territori – dice Ciliento -, dando spazio a voci, storie, notizie e opinioni che sono stati fondamentali per la crescita culturale e di pensiero della nostra regione.

 Oltre ad esprimere la mia personale vicinanza ai lavoratori, come già avvenuto in passato ritengo sia necessario che il Governo centrale e regionale intervengano al più presto per cercare delle soluzioni concrete a vantaggio di giornalisti, poligrafici e delle loro famiglie. La scure dei licenziamenti, nel contesto economico in cui ci troviamo, non è ammissibile. E non è contemplabile, per uno Stato democratico come il nostro, non permettere ai cittadini di essere quotidianamente informati su quanto accade nelle loro città. Questi licenziamenti, infatti, avranno delle pesanti ricadute anche sulla qualità dell’informazione.  

 L’augurio – continua Ciliento – è che gli editori lavorino per un rilancio dell’attività editoriale per trovare un equilibrio economico finanziario dell’azienda, per salvaguardare i livelli occupazionali di chi ha dato la sua vita per la Gazzetta e, di conseguenza, preservare la qualità dell’informazione. Mi auguro che questa situazione problematica venga risolta per continuare a garantire la centralità di un’informazione puntuale e radicata nei singoli territori».

News dal Network

Promo