Lavori dragaggio porto Barletta, Caracciolo: “Ancora ritardi, l’Autorità portuale ci spieghi perché”

113 Visite

«I lavori per il dragaggio del porto di Barletta non sono ancora partiti, vorremo conoscere il perchè di questo stallo. Per questo motivo, su mia richiesta è stata fissata per lunedì 23 ottobre un’audizione del presidente dell’autorità portuale del mare Adriatico Meridionale in quinta Commissione”. Così il presidente del gruppo Pd in Consiglio regionale, Filippo Caracciolo.

“Dopo un lungo e farraginoso iter burocratico conclusosi nello scorso gennaio – spiega Caracciolo la strada sembrava in discesa. Avevamo avuto dall’Autorità portuale garanzie circa l’avvio di un’opera finanziata dalla Regione Puglia con ben 6 milioni di euro e fondamentale per l’economia dell’intero territorio. Eppure, dopo la conclusione sia della stagione balneare (durante la quale non si possono effettuare lavori) che della fase di bonifica bellica, non si hanno notizie su quando ci sarà il via alle opere di dragaggio vero e proprio».

«Tutto questo – prosegue Caracciolo è inaccettabile. Al presidente dell’Autorità portuale del Mare Adriatico meridionale chiediamo di fornirci al più presto risposte concrete. Quella del dragaggio è un’opera attesa da lungo tempo e indispensabile per  il vero lo sviluppo del porto di Barletta che, una volta terminati i lavori, sarà in grado di ospitare imbarcazioni fino a diecimila tonnellate diventando infrastruttura vitale per l’economia cittadina, provinciale e dell’intera Puglia». 


«Alla luce di questo è opportuno e urgente fare chiarezza. L’audizione del 23 ottobre  – conclude Caracciolo –  sarà l’occasione per l’autorità portuale di dare risposte certe ad una città che da tempo richiede attenzione ma purtroppo non la ottiene». (foto radio bombo)

News dal Network

Promo